cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 07:37
Temi caldi

Salvini: "Si va avanti"

01 aprile 2019 | 09.31
LETTURA: 3 minuti

Governo in bilico? Il vicepremier: "Sono, come si dice a Oxford, 'cazzate' che leggo sui giornali dal primo giorno". Tensione nei '5 Stelle' per una frase attribuita al ministro dell'Interno

alternate text
Matteo Salvini (FOTOGRAMMA/IPA)

"Sono, come si dice a Oxford, 'cazzate' che leggo sui giornali dal primo giorno in cui abbiamo giurato come ministri. Ed è dal primo giorno che il governo è a rischio, che siamo incapaci, che siano litigiosi, che siamo razzisti, che siamo fascisti. Dopo 9 mesi penso che gli italiani abbiano toccato con mano che, senza essere dei geni, tante cose le abbiamo fatte e tante le stiamo preparando. E quindi il governo va avanti assolutamente e serenamente, al di là delle chiacchiere che posso fare con Conte davanti a un bicchiere di rosso nelle campagne fiorentine". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, intervenendo a 'Lady Radio', in merito alla tenuta del governo. "Non c'è bisogno di un bicchiere di rosso per andare avanti - aggiunge -, abbiamo tante cose da fare, figurarsi se mollo".

INDUSTRIALI - E ancora: "Confindustria desse una mano, facesse proposte; perché sui giornali attacca e poi chiede incontri a me e agli altri ministri" dice poi il ministro dell'Interno.

M5S - Arriva poi una nota del Movimento 5 Stelle: "Oggi 'Repubblica' attribuisce a Matteo Salvini una frase che potremmo sintetizzare in 'qui o comando io o faccio cadere il governo'. Se fosse vera sarebbe gravissima. Ci auguriamo smentisca, anche perché di uomini soli al comando come Renzi e Berlusconi ne abbiamo già avuti. Se c'è qualcuno che comanda, per noi, sono gli italiani".

DI MAIO -
Parlando ai microfoni di 'Radio Rtl 102.5', interviene poi anche Luigi Di Maio: "Si minaccia ogni giorno la crisi di governo, io non lo faccio mai perché so che gli italiani ci pagano per governare questo Paese e per fare le cose. Andiamo avanti, facciamo le cose e poi sappiamo bene che ci sono differenze di opinione e ogni volta che ci saranno io le dirò. Questo non vuol dire che si debba arrivare a dire 'qui comando io', mi dispiace".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza