cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 14:03
Temi caldi

Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio: riconosciuto da un neo sul viso

22 settembre 2021 | 15.15
LETTURA: 1 minuti

E' considerato l'esecutore materiale dell'omicidio della ragazza scomparsa da Novellara in provincia di Reggio Emilia

alternate text

Lo zio di Saman Abbas, la ragazza di 18 anni di origine pachistana scomparsa da Novellara in provincia di Reggio Emilia, è stato arrestato alla periferia di Parigi. L'uomo, Danish Hasnain, è stato bloccato in un'abitazione privata dalla polizia francese in coordinamento con il nucleo investigativo dei carabinieri di Reggio Emilia.

Della giovane non si hanno più notizie dal 30 aprile scorso, a luglio sono state interrotte le ricerche durate oltre due mesi nell’area dell’azienda agricola di Novellara, dove abitavano e lavoravano i suoi genitori. Hasnain è stato riconosciuto da un neo sul volto. L'identità dell'uomo, che è stato trovato senza documenti, è stata confermata dalla comparazione con le impronte digitali.

Hasnain è stato catturato in esecuzione del mandato di arresto europeo, emesso già il 28 maggio scorso, ed è stato portato in un carcere francese in attesa dell'estradizione. Per il suo rientro in Italia ci vorranno una decina di giorni, secondo quanto spiegato dalla procuratrice di Reggio Emilia Isabella Chiesi. Lo zio di Saman è considerato l'esecutore materiale delitto ma anche la mente del progetto criminoso, in base alle accuse formulate dal fratello di Saman. Per individuare l'uomo a Parigi sono stati incrociati i dati di alcune utenze telefoniche con gli accessi a diversi social.

Secondo l'ipotesi investigativa dei carabinieri Saman Abbas sarebbe stata uccisa e il corpo sarebbe stato nascosto a Novellara, dopo che la giovane aveva rifiutato un matrimonio combinato.


Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza