cerca CERCA
Mercoledì 04 Agosto 2021
Aggiornato: 00:49
Temi caldi

Saman, "torna a casa, faremo come ci dirai tu": sms 'trappola' della mamma

16 giugno 2021 | 12.13
LETTURA: 1 minuti

Il messaggio sarebbe stato inviato da Nazia Shaheen alla figlia mentre la 18enne si trovava nella comunità protetta dopo aver denunciato i genitori

alternate text
(Foto Fotogramma)

"Ti prego fatti sentire, torna a casa. Stiamo morendo. Torna, faremo come ci dirai tu". Sarebbe il testo di un sms 'trappola' che Nazia Shaheen avrebbe scritto alla figlia Saman Abbas per indurla a tornare a casa. Lo riporta oggi la Gazzetta di Reggio. Il messaggio, secondo il quotidiano locale, risale al periodo in cui la ragazza si trovava nella comunità protetta dopo aver denunciato i genitori che volevano obbligarla a un matrimonio combinato. L’sms avrebbe tratto in inganno la 18enne, scomparsa da oltre un mese da Novellara (Reggio Emilia) e che si presume sia stata uccisa dalla famiglia, tornata a casa dalla comunità protetta il 22 aprile.

Nazia Shaheen è indagata con il padre, lo zio e i cugini per l'omicidio della giovane pachistana.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza