cerca CERCA
Sabato 15 Maggio 2021
Aggiornato: 00:15
Temi caldi

Sampdoria-Milan 1-2, rossoneri primi a +5 sull'Inter

06 dicembre 2020 | 22.52
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Il Milan stende anche la Sampdoria 2-1 a Marassi grazie alle reti di Kessie su rigore e Castillejo e conquista l'ottava vittoria su dieci partite e vola a 26 punti, a +5 sull'Inter seconda e a +6 sulla coppia composta da Napoli e Juventus. Mentre la Sampdoria dopo una buonissima partenza rimedia l'ennesima sconfitta e resta ferma a 11 punti. Ranieri per la sfida alla capolista sceglie il fidato 4-4-2, con il tandem Gabbiadini-Quagliarella davanti che non hanno dato i risultati sperati. Mentre Pioli, senza Kjaer e Ibrahimovic, sceglie Gabbia al fianco di Romagnoli e Rebic centravanti, dando spazio a Brahim Diaz nel ruolo di ala sinistra e con Tonali preferito a Bennacer in mediana.

La Sampdoria parte bene e all'8' dopo una serie di rimpalli in area piccola milanista, Quagliarella riesce a girare per Tonelli che di testa colpisce da due passi ma Donnarumma alza in angolo. Sventato il pericolo il Milan sale in cattedra e al 12' Saelemaekers serve Rebic che gira di prima intenzione ma è decisiva la chiusura di Ferrari. Subito dopo Diaz ignora Tonali e Rebic attaccando l'area palla al piede, lo scarico per il croato arriva tardi, destro strozzato, bloccato da Audero. Al 39' Tonelli salva la Samp: intervento monumentale del difensore centrale, che riesce a salvare sulla linea un tocco di Rebic. Il croato aveva superato Audero e il pallone stava lentamente entrando in porta. Al termine del primo tempo il Milan passa in vantaggio: calcio di rigore assegnato per un fallo di mano di Jankto e Kessie dal dischetto non sbaglia e porta in rossoneri sull'1-0.

Ad inizio del secondo tempo Rebic serve il nuovo entrato Hauge che mette in mezzo, esterno destro di Tonali e palo, con Audero che si ritrova poi il pallone tra le braccia. Il Milan manovra senza troppa pressione e al 67' Colley vince il duello in velocità con Saelemaekers, lanciato in campo aperto. La squadra di Ranieri comunque prova a trovare il pareggio e al 69' buon cross da destra di Candreva ma Horsby alza la mira.

Al 77' il Milan raddoppia. Bel servizio in profondità di Hauge per Rebic, il croato dal fondo mette all'indietro per Castillejo che al primo pallone toccato fa centro. I rossoneri di Pioli sprecano il tris due minuti dopo: Calhanoglu serve Calabria che mette in mezzo un pallone per Rebic e il destro al volo termina al lato. All'82' la Samp accorcia le distanze con una deviazione in acrobazia su un calcio d'angolo da sinistra di Ekdal che beffa Donnarumma per l'1-2. Il forcing finale della Samp con poca lucidità porta i doriani vicini al pari ancora con Ekdal che su un cross dal fondo di Candreva, di testa alza troppo la mira salvando Donnarumma.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza