cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 09:36
Temi caldi

San Patrignano, l'ex presidente: "Mai declinato invito a intervista per docu-serie"

28 gennaio 2021 | 18.28
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Nella foto Antonio Tinelli

"L’ultima slide della serie Sanpa, in onda su Netflix, scrive che avrei declinato o non mi sarebbe stato possibile partecipare al progetto rilasciando interviste. Falso!" A dirlo all'Adnkronos è Antonio Tinelli, presidente della comunità di San Patrignano da settembre 2011 a settembre 2018, amministratore delegato e consigliere del cda, educatore all’interno della struttura in ufficio accoglienza (deputato all’ingresso dei ragazzi in comunità) dal 2007 al 2019. Da luglio scorso, Tinelli, intraprendendo nuovi progetti di lavoro, non è più a San Patrignano ma per lungo tempo, dal 2003 al 2020, la sua 'casa' è stata la comunità.

L'ex presidente di San Patrignano smentisce dunque che ci sia mai stata l'offerta di una intervista per un suo contributo alla docu-serie: "Mi resta e mi avanza dopo questa serie di Netflix, una scritta in bianco su sfondo nero, in una slide vista da milioni di persone, dove viene descritta una mia defezione, questo senza aver mai ricevuto formalmente o informalmente alcuna richiesta di partecipazione. Poi mi resta l’amarezza, questa ancor più dolorosa, di vedere trattati con tanta superficialità e leggerezza temi così complessi, camuffati con abiti candidi e professionali, nell’accurata inchiesta".

Ad ogni modo, "la valutazione non spetta a noi ma al pubblico", aggiunge Tinelli sollecitando una riflessione "sulla sfortunata tendenza a gestire e trattare delle informazioni, come se fossero isolate da tutto il resto".

'Sanpa - Luci e tenebre di San Patrignano' "si presenta come un atto dovuto alla verità storica di quel periodo, attraverso una comunicazione sociale eticamente corretta, pura demagogia", sottolinea l'ex presidente della comunità di recupero.

Secondo Tinelli la storia di Sanpa va ben oltre la figura del suo fondatore Vincenzo Muccioli su cui ruota il racconto: "La mia esperienza di quel periodo è un esempio, un case history, di come dopo la fondazione la comunità abbia saputo rispondere all’insegna della continuità e dell’innovazione, sono stati fatti studi scientifici, pubblici, sulla capacità evolutiva di San Patrignano ed infine sui risultati raggiunti socialmente ed economicamente". (di Sibilla Bertollini)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza