cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 05:20
Temi caldi

San Valentino, dal delivery al pranzo nelle spa: il Covid cambia anche la festa degli innamorati

11 febbraio 2021 | 20.48
LETTURA: 4 minuti

Chef Aleph: "Note amare, croccanti, acidule, nel cibo e in amore la dolcezza in eccesso è stucchevole"

alternate text
Alessandro Circiello

Addio alle cene a lume di candela con viste mozzafiato su panorami e tramonti indimenticabili. San Valentino al tempo del coronavirus non conosce uscite fuori porta, ma molti delivery. Il lockdown costringe tutti al coprifuoco entro le 22. Ma gli innamorati e gli 'affetti stabili' continueranno a festeggiarlo, anche nel 2021 in piena pandemia. Cambiano solo i luoghi, i tempi, le modalità. A pranzo, nell'intimità della propria casa, rilassati tra massaggi e spa, in albergo, per chi decidesse di celebrare la festa degli innamorati approfittando della possibilità di usufruire di spettacolari suite negli alberghi più illustri delle capitali italiane con cena compresa.

In particolare l'Aleph Rome Hotel, nel cuore della capitale tra Fontana di Trevi e Piazza di Spagna, ha pensato ad un programma speciale, 'innamorati'. Omaggio al rosso nel menù del ristorante, colore per eccellenza dell'amore, con antipasto di capesante, rape rosse, puntarelle e zenzero accanto a tortelli di gamberi rossi con burrata e guanciale. Gran finale, per lo chef Carmine Buonanno, con dessert afrodisiaco a base di frutto della passione e fondente.

E scherza sulla scelta degli ingredienti Carmine Buonanno. "Bouquet di aromi, spesso aciduli e contrastanti, note amare, croccanti, per scelta- confessa all'Adnkronos Buonanno- perchè la dolcezza in eccesso a lungo andare si rivela stucchevole, sia nel cibo che in amore. Non sono un antiromantico, semplicemente un uomo realista".

E per chi lo desiderasse passeggiate alla scoperta dei luoghi più romantici della Dolce Vita romana, dalla fontana del cane in via Veneto, al laghetto di villa Borghese, dal Campidoglio alla Basilica di Massenzio, dalla terrazza del Pincio alla scalinata di Piazza di Spagna immortalata dalle 'Vacanze romane' di William Wyler con Audrey Hepburn e Gregory Peck protagonisti. E per gli amanti della mixology i festeggiamenti cominciano il 13 febbraio con l’appuntamento Ready Set Toast di San Valentino, che vedrà il bartender Lorenzo Politano in una selezione di cocktail romantici ed afrodisiaci, tra cui il drink 'Moulin Rouge' a base di vodka, coientrau, lime e lamponi.

E se gli innamorati decideranno di festeggiare nel segreto delle loro abitazioni non sono esclusi cocktail o apertivi di benvenuto. E' la scelta fatta dall'Hotel Locarno che nel giorno di San Valentino ritrova la sua storia e le sue tradizioni, il ricordo delle coppie illustri che abitarono e soggiornarono nello spazio di Caterina Valente, Alberto Moravia e Elsa Morante, per esempio, Federico Fellini e Giulietta Masina che a Roma vivevano a pochi passi dallo storico albergo in via Margutta.

Non ha problemi lo chef pluristellato Antonello Colonna. Si festeggia a pranzo nei suoi ristoranti di Como e Milano, a cena nel resort di Labico, alle porte della capitale. "Non ci saranno candele accese, ma trionfi di fiori -anticipa all'Adnkronos Antonello Colonna- e naturalmente menù afrodisiaci e golosi che esaltano ingredienti legati alla stagionalità". Solo qualche assaggio di San Valentino, piatti tra le top ten dello chef romano. Uova poché su crema di broccoletti e lardo rosa, 'negativo di carbonara' al pepe rosa, tonnarelli cacio e pepe, faraona farcita con spalla di maiale, cheesecake con ricotta romana e crema di lampone.

Non nasconde che questo sarà un San Valentino diverso, forse sottotono, meno rituale, Cristina Bowerman, una stella Michelin, che ha puntato anche sui delivery con menù particolari, piatti 'da gustare' con le mani, assolutamente vietate le posate per una maggiore fisicità e forse trasgressione. Accanto ad una bottiglia di Franciacorta nei delivery ravioli di daikon con formaggio caprino, sesamo nero, gamberi rossi con salsa lime, zest e sesamo, panino alla liquirizia con scaloppa di fois, chips di patate con ketchup di mango e maionese al passito, gyoza con broccoli, alici di cetara e saba accanto al kit per carbonare da preparare, insieme,il giorno dopo.

E per il pranzo, tra tavole imbanditi e rose rosse, Cristina Bowerman cucinerà per il 14 febbraio sashimi di ricciola con pera fermentata, tobiko e kefir, gnocchetti all'aglio nero, ricci di mare e pomodorini secchi, astice con fonduta di grana padana e asparagi. A conclusione tarte au citron.

Si potrà festeggiare San Valentino con delivery, in hotel, ma anche en plein air all'Eden di Roma, pochi tavoli allestiti all'interno nel suo giardino- ristorante. Sulla carta dello chef Fabio Ciervo antipasto di tartare di gamberi rossi siciliani con mela verde, tortelli ripieni di ceci serviti con calamari arrostiti, filetto di branzino con mille foglie di patate e tartufo nero, per dessert mascarpone di fiori e sambuco. E per un San Valentino più romantico e raccolto l'Hotel Eden propone riti propiziatori e massaggi all'interno della sua Spa, per due persone, da vivere e provare assolutamente in coppia eseguiti con pietre naturali come la giada, il quarzo rosa e la pietra di bian.

Ritorna alla tradizione, lo chef Alessandro Circiello, lasciandosi guidare dal colore rosso e da packaging rigeneranti e lussureggianti. All'interno primi 'confezionati' con cuori di pasta farcita con rape rosse, letti di gamberi spadellati accompagnati da erbe aromatiche, filetto di vitello con albicocche, puré di peperoncino e liquirizia, cuori di passion fruit con lamponi e menta. Piatti afrodisiaci per un san Valentino a prova di covid.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza