cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:03
Temi caldi

San Valentino: un regalo 'green' per il partner, 50 viti di vino Soave (2)

08 febbraio 2015 | 17.54
LETTURA: 1 minuti

A fronte dell'adozione, il 'viticoltore adottivo' potrà seguire il ciclo produttivo della vigna adottata, sia a distanza attraverso una newsletter, oppure di persona, visitando il territorio della Strada, un giardino vitato di oltre 6 mila ettari a pochi chilometri da Verona, ricco di testimonianze storiche, artistiche e culturali, per aiutare a potare, vendemmiare, seguire in cantina l'evoluzione del vino, fino al ritiro delle 12 bottiglie di Soave Doc che riceverà ogni anno, la cui etichetta potrà essere personalizzata con il proprio nome, un verso poetico o una dedica.

Dopo il secondo anno consecutivo d'adozione, il nome del vignaiolo adottivo sarà anche affisso sul palo di testa del filare adottato.

Le cantine del Soave che danno disponibilità di adozione sono: Balestri Valda a Soave, Cantina di Soave (Borgo Rocca Sveva), Ca' Rugate a Montecchia di Crosara, Coffele a Soave, Collis Veneto Wine Group a Monteforte d'Alpone, Corte Moschina a Roncà, Daniele Nardello a Monteforte d'Alpone, El Vegro a Monteforte d'Alpone, Franchetto Antonio a Roncà, T.E.S.S.A.R.I. a Monteforte d'Alpone, Vicentini Agostino a Colognola ai Colli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza