cerca CERCA
Martedì 26 Gennaio 2021
Aggiornato: 07:29

Mafia

Sandro Ruotolo ha di nuovo la scorta

05 febbraio 2019 | 13.36
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Fotogramma) - FOTOGRAMMA
Roma, 5 feb. (AdnKronos)

"Ho sentito Sandro Ruotolo. Ha vinto lo Stato in cui crediamo, ha vinto lo Stato che non viene meno ai suoi doveri e che protegge chi indaga sulla mafia". Lo scrive su Twitter il presidente della commissione Antimafia, Nicola Morra, dopo la sospensione della revoca della scorta al giornalista Sandro Ruotolo.

Il giornalista vive sotto scorta dal 2015 a causa di minacce di morte provenienti dal clan camorristico dei Casalesi. Da una comunicazione telefonica del Viminale aveva saputo che dal 15 febbraio non sarebbe più stato protetto dalle forze dell’ordine. La revoca della protezione affidata ai Carabinieri era stata adottata dal Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che gestisce le scorte alle personalità a rischio, in applicazione di nuove regole, annunciate a novembre 2018, che prevedono l’aggiornamento periodico del profilo di rischio e la revoca della protezione a fronte del mutamento della situazione.

"Ho molto rispetto per le istituzioni e quindi non entro nel merito delle valutazioni adottate circa la mia protezione - aveva detto Ruotolo -Voglio soltanto fare osservare che senza la scorta non potrei più fare il mio lavoro. Nonostante le gravi minacce, in questi anni mi è stato possibile lavorare grazie alla protezione dello Stato".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza