cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 01:00
Temi caldi

Sanita' Calabria: Vibo Valentia, medici e infermieri assenteisti, 17 provvedimenti cautelari

24 aprile 2014 | 10.37
LETTURA: 2 minuti

Vibo Valentia, 24 apr. (Adnkronos Salute) - I carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno eseguito 17 provvedimenti cautelari nei confronti di dirigenti sanitari, assistenti amministrativi, infermieri dell'ospedale di Pizzo, in servizio all'Asp di Vibo Valentia, responsabili a vario titolo di truffa aggravata. Le indagini, che hanno avuto inizio nel mese di giugno del 2012 a seguito di numerose segnalazioni giunte da parte di cittadini, hanno permesso di documentare, attraverso attività di videoripresa e numerosi appostamenti svolti nella sede del centro servizi sanitari e socio sanitari del presidio ospedaliero di Pizzo, reiterate condotte da parte dei dipendenti Asp che si allontanavano dal luogo di lavoro per finalità estranee alle attività d'ufficio.

I cittadini bisognosi d'intervento o di assistenza avevano segnalato più volte la mancanza di risposte da parte della struttura sanitaria, talvolta semideserta, che, tra l'altro, ospita anche il Sert. Nel corso dell'attività d'indagine si è avuto modo di appurare che alcuni dipendenti, non presentandosi sul luogo di lavoro, consegnavano il proprio badge ad altri i quali avevano il compito di strisciarlo al posto loro. Un pregiudicato di Pizzo, inoltre, nel settembre 2012, dopo essersi introdotto nottetempo all'interno dei locali del presidio ospedaliero, è stato sorpreso a sdradicare letteralmente dal muro la macchinetta marca tempo. Con la notifica dei provvedimenti, per tutti i soggetti, è scattata la sospensione dall'impiego per due mesi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza