cerca CERCA
Mercoledì 04 Agosto 2021
Aggiornato: 15:39
Temi caldi

Sanita': da Comune Milano criteri su contributi per gravi disabilita'

01 marzo 2014 | 15.54
LETTURA: 2 minuti

Milano, 1 mar. (Adnkronos Salute) - La Giunta comunale di Milano ha approvato i criteri per l’erogazione dei contributi economici alle persone con disabilità grave e agli anziani non autosufficienti individuati dall’Unità di valutazione multidimensionale dell’Asl.La delibera è stata varata per eseguire il Programma operativo regionale in materia di gravi e gravissime disabilità, adottato dalla Regione Lombardia secondo le indicazioni per l'utilizzo del Fondo nazionale non autosufficienze ripartito tra le Regioni con un decreto interministeriale del marzo 2013. In particolare, il Piano operativo regionale stabilisce che le misure di natura socio-assistenziale (cosiddetta misura B2) siano riconosciute dagli Enti locali.

Al Comune di Milano sono state quindi trasferite, tramite Asl-Città di Milano, risorse finanziarie pari a 4,1 milioni di euro.Le modalità di erogazione dei contributi stabilite dall’amministrazione comunale si riferiscono, così come indicato da Regione Lombardia e dal decreto interministeriale, a interventi che favoriscono la permanenza delle persone nel proprio contesto di vita abituale. In particolare, coloro che non sono autosufficienti e le loro famiglie vengono sostenuti per l'acquisto di servizi di cura e assistenza domiciliari o per la fornitura diretta degli stessi da parte di familiari, nonché per la realizzazione di interventi complementari all’assistenza domiciliare (ad esempio, i ricoveri di sollievo) e per il buono sociale finalizzato a progetti di vita indipendente per le persone con disabilità. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza