cerca CERCA
Martedì 18 Maggio 2021
Aggiornato: 13:50
Temi caldi

Sanita': diabetici sul piede di guerra, vogliamo glucometri e strisce sicuri

21 marzo 2014 | 13.34
LETTURA: 2 minuti

Roma, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Associazioni dei pazienti diabetici sul piede di guerra. Agd Italia (Coordinamento tra le associazioni italiane giovani con diabete), Aniad (Associazione nazionale italiana atleti diabetici), Diabete Forum (giovani ed adulti uniti per il diabete), Fand (Associazione italiana diabetici) e Fdg (Federazione nazionale diabete giovanile), che rappresentano quattro milioni e mezzo di pazienti, vogliono portare all’attenzione del Governo "l’importanza dell’autocontrollo giornaliero con glucometri e strisce affidabili, come le lancette pungi dito e le siringhe e penne da insulina, che debbono essere considerati presidi terapeutici e quindi prodotti sicuri ed affidabili e non oggetti qualsiasi", sottolineano in una nota.

Per spiegare le ragioni della loro mobilitazione le 5 associazioni hanno convocato una conferenza stampa mercoledì alle 13 nella Sala Nassiriya del Senato, a Roma.

"Spesso gli ammalati cronici - prosegue la nota - sono considerati un peso e non infrequenti sono le manifestazioni davanti ai Palazzi del potere di persone che chiedono il loro e che viene spesso negato o drasticamente ridotto, in nome di un non ben chiaro 'risparmio'. Gli sprechi invece sono causati spesso da un cattivo utilizzo per carenza di informazione e regole uniformi sul territorio per un corretto ed efficace autocontrollo. Il diabete da alcuni anni è diventata una vera e propria malattia sociale, destinata ad aumentare sempre di più".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza