cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 16:41
Temi caldi

Sanita': il pediatra, adolescenza oggi dura da 9 a 25 anni

20 febbraio 2014 | 13.18
LETTURA: 2 minuti

Montecarlo, 20 feb. (Adnkronos Salute) - Cambiamenti sociali, fisici, psicologici. Di fatto "oggi l'adolescenza, periodo delicato per lo sviluppo psico-fisico di una persona, dura dai 9 fino ai 25 anni. Ma esiste un arco temporale, dai 14-16 ai 40 anni, in cui molto spesso nessun medico visita il paziente. Bisogna recuperare questo vuoto, perché la prevenzione in questo periodo della vita pone le basi per la salute in età adulta". A sottolinearlo Giuseppe Mele, presidente di Paidoss, Osservatorio per la salute dell'infanzia e dell'adolescenza, oggi a Montecarlo in occasione della consensus conference per la creazione della World Health Initiative for Social Pediatrics Education and Research (Whisper), sotto l'egida dell'Associazione monegasca per il perfezionamento della conoscenza in medicina (Ampcm).

Mele evidenzia la necessità di "prevedere una sorta di 'dossier sanitario' che dal pediatra, che segue i pazienti fino a 14 anni, vada consegnato al medico di medicina generale, per creare una sorta di alleanza a garanzia di una copertura assistenziale ottimale per tutto l'arco della vita. E' giusto tutelare la specificità di approccio al paziente pediatrico, che non è un piccolo adulto - aggiunge - ma pediatria e medicina generale non possono più essere compartimenti a se stanti che non dialogano e non parlano lo stesso linguaggio. Sta cambiando l'esigenza di salute e sta cambiando l'organizzazione della sanità che il territorio deve garantire, e pediatri e medici di famiglia non staranno più isolati nei loro ambulatori".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza