cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 15:48
Temi caldi

Sanita' Lazio: AssoTutela su Villa Betania, gioiello in liquidazione

15 maggio 2014 | 13.31
LETTURA: 2 minuti

Roma, 15 mag. (Adnkronos Salute) - "Un altro colpo ferale. Il Servizio sanitario regionale, che si sbriciola di giorno in giorno, ora vede un altro pezzo importante tagliato fuori: la clinica Villa Betania. Un piccolo gioiello dell'assistenza, 150 posti letto con ortopedia, urologia, medicina e riabilitazione cardiologica sarà smembrato, con linee di attività trasferite in parte all'ospedale Santo Spirito, in parte al San Filippo Neri". Lo afferma il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, che spiega: "Villa Betania è soltanto la punta dell'iceberg. In un breve lasso di tempo abbiamo visto franare un intero sistema sanitario: ospedali pubblici, strutture accreditate religiose e laiche, cliniche private, laboratori analisi".

"Il cittadino è impotente di fronte a questo attentato al diritto alla salute - incalza Maritato - ma AssoTutela vigilerà, come al solito, affinché i diritti costituzionalmente garantiti siano rispettati. Sappiamo di avere la ragione dalla nostra parte perché i nostri amministratori, ignari della lezione di grandi economisti, in un momento di difficoltà economica continuano a praticare tagli alla spesa pubblica che non fanno che peggiorare la situazione. Il maggiore sconforto - chiosa il presidente - deriva dalla giustificazione che di tale riassetto dà il direttore generale della Asl Roma E Angelo Tanese, riferendosi a un fantomatico nuovo modello dell’offerta, che certamente non considera le 150 famiglie di lavoratori che rischiano di essere messe sul lastrico".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza