cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 00:13
Temi caldi

Sanita' Lombardia: operazione verita' Policlinico Milano, ecco dati appalti

15 maggio 2014 | 19.36
LETTURA: 3 minuti

Milano, 15 mag. (Adnkronos Salute) - 'Operazione verità' del Policlinico di Milano. Dopo che il tema degli appalti è finito nell'occhio del ciclone, sulla scia dei fatti emersi nell'ambito dell'inchiesta su Expo e la sanità lombarda, la direzione strategica dell'Irccs rende pubblici sul sito web i dati sui suoi contratti di lavoro e acquisto beni e servizi. E lo fa mettendo online il contenuto della "corrispondenza intercorsa dal settembre 2013 al 9 maggio 2014 con la Regione Lombardia", nello specifico con il Comitato regionale per la trasparenza degli appalti. Un carteggio, messo così a disposizione di "tutti gli operatori", dal quale emergono tutti i dati sugli appalti - su contratti di lavoro, servizi e forniture sottoscritti dal primo gennaio a settembre 2013, mese in cui le informazioni sono state richieste e comincia lo scambio di informazioni con il Comitato. Dalle note pubblicate online emergono le osservazioni avanzate dal presidente del Comitato regionale, il generale Mario Forchetti, con relativa risposta del Policlinico.

Dall'esame dei dati inviati dal Policlinico, secondo Forchetti emerge che "una percentuale consistente degli acquisti viene effettuata con proroghe, acquisizioni dirette e comunque con modalità diverse dalla gara aperta che invece dovrebbe essere la modalità principe di individuazione dei contraenti". Dalla tabella risulta effettivamente che gli importi dei contratti affidati con la procedura della proroga-rinnovazione, sono pari a oltre 28,4 milioni, il 35% del valore totale dei contratti. Ma il direttore generale dell'ospedale, Luigi Macchi, fa notare in una comunicazione successiva che lo strumento della proroga è stato utilizzato in "223 posizioni rispetto alle 7.373 totali". La Fondazione, ribadisce Macchi nella nota indirizzata a Forchetti, "ha agito e conferma il suo agire in questo ambito nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigente". Forchetti, a sua volta, risponde ribadendo che "il Comitato auspica una maggiore incidenza del ricorso a procedure aperte".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza