cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 10:49
Temi caldi

Sanita': modello Lazio, farmacia al centro di riorganizzazione

07 aprile 2014 | 14.48
LETTURA: 2 minuti

Roma, 7 apr. (Adnkronos Salute) - Inserire la farmacia al centro del processo di riorganizzazione della sanità, fondato sulla necessità di spostare l'asse dell'assistenza sul territorio, potenziando la rete di cure primarie. Questo l'argomento al centro del convegno dedicato al "modello Lazio" che ha chiuso la prima edizione di FarmacistaPiù, manifestazione che ha visto la presenza al Palazzo dei Congressi dell'Eur di Roma di oltre 2.200 farmacisti, 40 espositori, trenta convegni, più di 50 relatori.

Emilio Croce, presidente dell'Ordine dei farmacisti di Roma, ha evidenziato nel suo intervento al convegno che il processo di trasformazione è ormai in corso, con l'apertura delle nuove strutture di riferimento sanitario sul territorio, le Case della Salute - nel solo Lazio ne apriranno in totale 48, una per distretto - e per le farmacie si tratta di una specie di ultimo treno. Su questo percorso Federfarma Lazio continua ad essere impegnata in una serrata attività di interlocuzione con l'istituzione regionale affinché il processo di riorganizzazione delle cure primarie comprenda a pieno titolo anche le farmacie. Il confronto con la Regione ha prodotto esiti importanti: il "modello Lazio" di Case della Salute ricomprende esplicitamente le farmacie di comunità, per la prima volta in Italia, come uno dei presidi costituivi della rete di assistenza primaria. "Molto, anzi moltissimo resta ovviamente da fare in termini di definizione del contributo operativo che gli esercizi farmaceutici e i loro farmacisti potranno dare, anche se gli ambiti sono sufficientemente delineati", spiegano gli organizzatori. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza