cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 16:38
Temi caldi

Sanita': premiati a Roma i quattro fratelli Spinelli, tutti medici

21 marzo 2014 | 12.45
LETTURA: 3 minuti

Roma, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Una famiglia che ha nel Dna la medicina e la voglia di aiutare il prossimo, riuscendo a raggiungere l'eccellenza scientifica in diverse specialità. E' quella degli Spinelli, quattro fratelli originari della Calabria: Pasquale, primario emerito dell'Istituto nazionale tumori di Milano; Renato, professore ordinario all'Istituto Rizzoli, Università di Bologna; Roberto, specialista in riabilitazione, e Francesco, professore ordinario di chirurgia vascolare dell'Università di Messina. Riuniti insieme oggi a Roma, i fratelli hanno ricevuto il 'Premio del Museo', promosso dalla Fondazione Museo della pasta di Roma con il patrocinio dei ministeri della Pubblica istruzione e dell'Agricoltura.

"Nostro padre è stato tra i promotori della Dichiarazione di Helsinki del 1964 che ha stabilito i principi etici riguardanti la sperimentazione umana - afferma all'Adnkronos Salute Pasquale Spinelli - forse è da questa grande responsabilità che è nata la nostra passione per la medicina". Nel sangue della famiglia Spinelli scorre l'amore per la medicina ed è inevitabile che anche i figli seguano le orme dei padri: "Siamo davvero felici per questo premio e perché due nostri figli hanno deciso di fare il medico", aggiunge l'oncologo. Pasquale Spinelli è anche nel comitato scientifico di Doctor's Life, primo canale tv (440 della piattaforma Sky) dedicato all'informazione e alla formazione medico scientifica, edito dall'Adnkronos Salute.

I quattro fratelli Spinelli ci tengono a sottolineare con un sorriso che non c'è mai stata invidia, "visto che ognuno ha preso una specialità differente dall'altro, anche se poi può capitare di chiedere un consiglio o un parere". Vogliono però lanciare un messaggio alle nuove generazione che si affacciano alla medicina e ai cervelli italiani che spesso dal Sud Italia volano all'estero per ottenere la possibilità di mettersi in mostra: "Oggi ci vuole molto sacrificio per iniziare questa professione - dicono - ma i giovani sono capaci di farsi valere e se vogliono possono imporsi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza