cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 08:16
Temi caldi

Sanita': Telefono Azzurro-pediatri insieme per bimbi maltrattati

16 giugno 2014 | 16.33
LETTURA: 3 minuti

Roma, 16 giu (Adnkronos Salute) - Una rinnovata alleanza per la tutela dei bambini malatrattati. Nel corso del 70° Congresso italiano di pediatria, appena concluso a Palermo, è stata infatti siglata un'intesa tra la Società italiana di pediatria (Sip), la Federazione italiana dei medici pediatra (Fimp), l'Associazione culturale pediatri (Acp) e Telefono Azzurro per avviare un percorso comune nella prevenzione e nel contrasto al maltrattamento nell'infanzia e nell'adolescenza. Fenomeno che, secondo gli esperti, è "frequente, sottostimato e che oggi rappresenta uno dei maggiori problemi di sanità pubblica nei Paesi ad alto tenore di vita (Oms, 2006) per l'impatto sul benessere fisico, mentale e sociale delle vittime, e sulla società di cui fanno parte".

L'intesa prevede, da un lato, un'azione congiunta nel rapporto con le istituzioni sociali, sanitarie ed educative allo scopo di accrescere la sensibilizzazione e la consapevolezza su questo tema migliorandone la capacità di riconoscere, ridurre o rimuovere le condizioni di disagio sociale, sanitario, educativo che rappresentano fattori di rischio specifici, e dall'altro lato il rinforzo della formazione rivolta ai pediatri per migliorare le loro competenze nella prevenzione e nel riconoscere precocemente i segnali del maltrattamento, primo passo indispensabile per la messa in atto di interventi di protezione e di recupero del bambino e della famiglia.

I dati relativi alla regione europea dell'Oms indicano che almeno 850 bambini sotto i 15 anni muoiono ogni anno a causa di maltrattamento, ovvero "tutte le forme - secondo la definizione dell'Organizzazione mondiale della sanità - di abuso fisico e/o psico-emozionale, abuso sessuale, trascuratezza o negligenza o sfruttamento commerciale o altro che comportano un danno reale o potenziale per la salute del bambino, per la sua sopravvivenza, per il suo sviluppo o per la sua dignità nell'ambito di una relazione caratterizzata da responsabilità, fiducia o potere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza