cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 21:29
Temi caldi

Sanremo 2022, Ornella Muti: "Non giro per il Festival fumando canne"

01 febbraio 2022 | 13.01
LETTURA: 2 minuti

Ospite d'onore nella prima serata, l'attrice torna sulla polemica dopo il post Instagram di ieri

alternate text
Fotogramma /Ipa

"Sono emozionata, spaventata e felice: spero di far bene quello che devo fare...". Queste le prime parole di Ornella Muti, ospite d'onore a Sanremo 2022 nella prima serata del Festival, durante la conferenza stampa dal Casinò di Sanremo, al fianco del conduttore Amadeus. L'attrice torna quindi sulla polemica a tema marijuana dopo le foto con la figlia Naike pubblicate ieri su Instagram. "Non giro certo per i Festival fumando canne..."., risponde piccata sulle immagini con la medaglietta con il simbolo della marijuana. "Io sono per la cannabis terapeutica, non per la canna ludica - tiene a specificare -. Difendo il diritto delle persone di dire 'io mi voglio curare così, io mi sento bene così'. Mi dispiace che venga confuso, tutto qua" Quanto alle polemiche sollevate da alcune parti politiche, ultima Fdi, "la cannabis per scopo terapeutico è già legale, non è tema di alcun referendum. La cannabis viene associata alla canna e mi dispiace per questa polemica".

Leggi anche

Continua Ornella Muti: "Pensano che io giri per il backstage fumando o donando canne ed è triste. Io mi curo omeopaticamente, è una mia scelta e non è vietata. Ci sono testi e persone che possono parlare degli effetti della cannabis a scopo terapeutico: è una pianta che può dare olii e estratti, sta al paziente decidere se usarla o no. Io non sono riuscita a darla a mia madre, l'ho dovuta rimpinzare di psicofarmaci e l'ho persa senza poterle dire ciao. Io parlo di cannabis terapeutica - ribadisce - è sciocco riferirsi alla canna, c'è voglia di distruggere tutto. Ci deve essere il diritto di dire 'io voglio curarmi così', mi dispiace che il discorso venga confuso".

"Sono una madre e una nonna - sottolinea quindi l'attrice -, sono consapevole dei pericoli. Forse oggi legalizzarla sarebbe la cosa migliore, visto che circolano droghe più pesanti e pericolose. E' meglio avere la possibilità di avere ricette, se è il caso. D'altronde, possiamo bere tutti il vino e ci sono ragazzini che vanno in coma etilico. Sembra che io sia diventata una pazza, non lo sono"

Sulle voci che accostano Ornella Muti alla cittadinanza russa, l'attrice risponde: ''Il discorso sulla Russia è complesso, mia madre" era russa, "ho famiglia in Russa e sono molto amata. Mi è stata offerta questa possibilità, deciderò, vedremo. Le cose politiche sono le più difficili, io ragiono in altro modo... Sono molto, molto amata in Russia, ad un livello che mi imbarazza a volte. Io vado con il cuore, se questa cosa diventa un problema, vedrò come decidere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza