cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 11:30
Temi caldi

Festival

Sanremo: Cristina D'Avena, Rocco Hunt come Alvin e Neffa come Magoo

12 febbraio 2016 | 17.46
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Cristina D'Avena (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Rocco Hunt sembra Alvin, Neffa assomiglia al grande piccolo Magoo. Mi piacerebbe fare delle nuove versioni delle mie sigle con dei colleghi che ammiro: con Jovanotti vorrei cantare 'Pollon combina guai' e con Arisa 'Memole dolce Memole'". Cristina D'Avena, voce per eccellenza delle sigle dei cartoni animati più amati da diverse generazioni, con milioni di dischi venduti, arriva a Sanremo sostenuta da petizione popolare sui social che ha coinvolto centinaia di migliaia di fan. "Domani salirò sul palco di Sanremo con un'emozione enorme e dedicherò questa vittoria, questo traguardo al mio pubblico, che mi ama moltissimo e mi sostiene ogni giorno", ha detto la cantante.

Quando l'hanno chiamata per dirle che la volevano a Sanremo era incredula: "Non ci credevo. Poi è partita l'emozione ed ho pensato a tutta la mia carriera e a tutte le persone che mi amano", ha confessato.

"Le sigle dei cartoni hanno un seguito così grande perché è una musica semplice che arriva immediatamente", ha spiegato. Cristina non ha nascosto che il palco dell'Ariston è anche un po' una rivincita su chi considera cantare sigle come un fare musica di serie B. "La sigla è una canzone. È una canzone ricca di sensazioni umili, piccole, semplici, tutto è più bello, è più tenero, è più veloce. Io sono fiera di essere rimasta bambina". Cristina ha apprezzato molto la cover di 'Goldrake' proposta giovedì dagli Zero Assoluto: "Bellissima. Mi ha emozionato. Non mi dispiacerebbe fare un'operazione simile con alcune mie sigle, ricantandole con alcuni colleghi".

Si trucca in un sexy vestitino, i fan di Cristina D'Avena si scatenano: "Puffale"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza