cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 21:23
Temi caldi

Sanremo, Emma scende dal palco e esce dall'Ariston

05 febbraio 2020 | 10.05
LETTURA: 2 minuti

Dopo l'emozionante esibizione in teatro, inaugura con Amadeus il palco in piazza Colombo

alternate text
(Foto Fotogramma/Ipa)

Una emozionata ed emozionante Emma Marrone, per la prima volta super ospite al Festival di Sanremo, ha inaugurato la passerella tra l'Ariston e il palco di Piazza Colombo, dove ha tenuto un minishow dopo l'esibizione in teatro.

Emma, dopo essere stata in gara e averla vinta e poi co-conduttrice del festival, è arrivata per la prima volta da ospite al festival in una doppia veste: da attrice e cantante. È salita sul palco una prima volta insieme al cast del film 'Gli anni più belli' e in un secondo momento, chiamata dal festival per celebrare i 10 anni di carriera, ha portato all'Ariston una versione inedita di 'Stupida allegria', con il coinvolgimento di tutta l’orchestra, diretta da Davide Di Gregorio, e di 8 percussionisti provenienti da diverse parti del mondo. Poi ha eseguito, molto emozionata ("Mi tremano le gambe", ha confessato ad Amadeus) un medley di alcuni dei brani che hanno rappresentato questi suoi primi 10 anni di carriera: da 'Non è l’inferno' – con il quale ha vinto il Festival di Sanremo nel 2012 – ad 'Arriverà' – canzone con il quale ha raggiunto il secondo posto del Festival di Sanremo 2011, insieme ai Modà - da 'Amami”' – canzone rappresentativa di questi 10 anni di carriera – fino ad arrivare a 'Fortuna', canzone dell’omonimo ultimo disco di inediti, il cui taglio inserito nel medley è stato scelto appositamente da Emma per l’occasione, per il messaggio che porta. "Tra tutte le cose che vi vorrei dire come un fiume in piena che parte dal cuore, si vince e si perde ma vale la pena anche solo provare. La fortuna non esiste, esisti solo tu e la voglia che hai dentro di dare, di dare, di dare sempre di più", ha cantato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza