cerca CERCA
Martedì 13 Aprile 2021
Aggiornato: 11:23
Temi caldi

Sanremo, Fiorello tra ironia sul politically correct e sesso degli animali

05 marzo 2021 | 23.01
LETTURA: 1 minuti

Lo showman sul palco con Amadeus

alternate text
(Fotogramma)

Ironia sul politically correct che rende la vita difficile a chi dell'ironia ha fatto uno degli strumenti del mestiere. Fiorello parte dalle critiche per aver parlato ieri della "magrezza" della modella Vittoria Ceretti: "Ormai è difficile, perché se dici 'come stai bene?' ti rispondono 'allora prima stavo male?!', body shaming. Se dici: 'come sei dimagrito?' 'Allora prima ero grasso', body shaming", dice lo showman. Che poi torna sull'argomento nel "momento Dad" dedicato agli animali e alla loro capacità di fregarsene dell'aspetto fisico: "Gli animali sono meglio di noi. l'essere umano è troppo legato all' aspetto esteriore, alla bellezza. Gli animali no, perché non lo sanno. Non è che un leone se perde peli sulla criniera si fa il riporto. E poi il gorilla è alto quasi 2 metri e pesa 250 chili, ma ce l' ha di 2 centimetri... Ora l'Agi, Associazione Gorilla Italiani, si lamenterà. Il pitone ce ne ha due, uno di cortesia. Ma ora protesterà l'Api, l'Associazione Pitoni Italiani. L'argonauta è un mollusco: quando vede una che gli piace, la guarda, il suo si stacca da lui e la va a cercare. Io vorrei sapere, ma ritorna? Il polpo - mi chiamerà l' pi, l'associazione polpi, non puoi fare battute né sui polpi né su Zingaretti - ha otto tentacoli, ma uno degli otto non è un tentacolo. Solo che quando te lo servono non te lo dicono. Non voglio fare il Greto Thumberg, ma gli animali vanno rispettati".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza