cerca CERCA
Venerdì 05 Marzo 2021
Aggiornato: 12:09
Temi caldi

Sanremo, la top five dei momenti memorabili

23 febbraio 2021 | 16.15
LETTURA: 3 minuti

Cinque episodi da ricordare accaduti al Festival sul palco dell'Ariston, prima dell'inizio della nuova edizione

alternate text
Fotogramma /Ipa
(Adnkronos)

Ci siamo, Sanremo 2021 sta per arrivare. Una sola settimana separa infatti i telespettatori dall'evento musicale italiano per eccellenza, inevitabile contenitore di polemiche ancor prima che di canzoni. Un Festival unico nel suo genere quest'anno dove cantanti, direttore artistico, orchestra e pubblico dovranno fare i conti con l'emergenza covid in corso. Ma prima di dare il via alle danze e di ascoltare finalmente le nuove canzoni in gara fra Big e nuove proposte, è tempo di rispolverare alcuni fra i momenti più memorabili - e 'trash' per certi versi - vissuti in diretta sul palco dell'Ariston negli ultimi anni. Una piccola classifica che non può non tenere conto dell'ultimo 'caso sanremese' pre-pandemia: l'ormai leggendario scontro Morgan-Bugo nel 2020.

1995 - Pippo Baudo e il salvataggio

Correva l'anno 1995 e Pippo Baudo da conduttore si trasforma in eroe per una notte: un uomo minaccia infatti di buttarsi dalla balconata del teatro, ed ecco che il Baudo nazionale si arrampica con lui sulla balaustra dell'Ariston e lo convince a scendere con un abbraccio e parole affettuose - "Dammi un bacio", dice - sventando così la tragedia in diretta tv.

1996 - La Terra dei Cachi

Vestiti di scena improponibili, ovazioni ad ogni esibizione e la beffa finale con tanto di sonore proteste della platea al momento del verdetto. Così Elio e le Storie Tese con 'La Terra dei Cachi' vengono scippati della vittoria nel 1996, quando alcune presunte irregolarità sul voto - poi confermate da un'indagine dei carabinieri - assegnano il premio a Ron e Tosca lasciando gli Elii al secondo posto, ma con in mano il premio della critica. Premiato dal pubblico, il brano scalerà in ogni caso le classifiche consegnando il ritornello alla Storia dei successi sanremesi.

2012 - Belen e la farfalla

Uno spacco tattico sulla lunga gonna dello splendido abito da sera, e Belen scopre un tatuaggio che rimarrà argomento di dibattito per giorni fra salotti tv e riviste: una farfallina tatuata in zona bikini, protagonista assoluta dell'edizione dove è in gara Emma Marrone, ex dell'allora fidanzato di Belen Stefano De Martino, 'rubato' proprio alla cantante pugliese.

2015 - La grande famiglia Anania

16 figli, due genitori, un palco invaso. Nel 2015, conduce Carlo Conti, sbarca all'Ariston la famiglia Anania da Catanzaro. Famiglia più numerosa d'Italia e oggetto di innumerevoli battute: "Questo lo fa solo il Signore, grazie allo Spirito Santo", dice papà Anania presentandosi sul palco e indicando i suoi figli. Sui social scoppia l'ironia e le trasmissioni mandano in loop la clip dell'intervento.

2020 - Bugo vs Morgan

"Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera...". Nella fortunatissima edizione 2020, ecco l'ultimo in ordine di tempo fra i casi sanremesi. In un gesto di stizza, a pochi secondi dall'inizio di 'Sincero', Bugo abbandona il palco lasciando da solo Morgan. Che fingendo sorpresa interrompe la performance - con testo modificato ad hoc - e pronuncia quella che diventerà la frase-tormentone dell'anno: "Che succede?". Forti dissidi artistici fra i due all'origine dell'addio in diretta tv, che costa alla coppia la squalifica dalla gara e riempie i palinsesti tv per giorni, almneo fino all'arrivo della pandemia che cancellerà di colpo ogni polemica e ogni risata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza