cerca CERCA
Martedì 11 Maggio 2021
Aggiornato: 18:06
Temi caldi

Santori: "Salvini aggredito? Non sono improbabili risposte violente a provocazioni"

10 settembre 2020 | 19.34
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Dal momento che una certa politica insegue il consenso, vive di questo e per questo, abusando di un linguaggio verbale e non verbale violento, davanti alla provocazione continua, non è inverosimile né improbabile, imbattersi in comportamenti di risposta violenti". Mattia Santori, commenta così all'Adnkronos l'aggressione subita a Pontassieve da Matteo Salvini.

"Probabilmente - spiega - però se si costringe il confronto a livelli elevati, sui contenuti e non sugli slogan, è di certo minore il rischio che si scada in comportamenti aggressivi". "Ecco perché da sempre sono sostenitore dell’idea che la violenza, in tutte le sue forme, non sia risolutrice di conflitti, bensì fautrice di essi", conclude Santori.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza