cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 19:28
Temi caldi

Sanzioni Russia, Xi: "Portano disastri nel mondo"

22 giugno 2022 | 15.17
LETTURA: 2 minuti

Il presidente cinese avverte: "Coloro che trasformano in arma l'economia globale finiranno per danneggiare gli altri e se stessi"

alternate text
(Fotogramma)

Xi Jinping torna a criticare le sanzioni. Secondo il leader cinese, intervenuto all'apertura del Brics Business Forum in formato virtuale, "imporre sanzioni in modo ostinato porterà disastri per le persone nel mondo". Xi, riporta l'agenzia Xinhua, ha parlato delle sanzioni come di un "boomerang" e di "armi a doppio taglio".

Leggi anche

Per il presidente cinese "coloro che politicizzano, sfruttano e trasformano in un'arma l'economia globale e impongono in modo ostinato sanzioni approfittando del dominio nei sistemi finanziari e monetari internazionali finiranno per danneggiare altri e se stessi e porteranno disastri per le persone nel mondo".

Xi Jinping ha criticato anche "l'allargamento di alleanze militari". "La crisi ucraina ha nuovamente lanciato un segnale di allarme per l'umanità", ha detto durante il discorso in formato virtuale alla cerimonia di apertura del Brics Business Forum, alla vigilia del vertice con Brasile, Russia, India e Sudafrica.

"I Paesi - ha scandito convinto secondo le parole riportate dall'agenzia ufficiale Xinhua - finiranno sicuramente in difficoltà dal punto di vista della sicurezza se ripongono fiducia cieca nelle loro posizioni di forza che allargano alleanze militari e vanno alla ricerca della propria sicurezza a discapito di quella di altri".

"La storia ha dimostrato che egemonia, gruppi politici e confronti tra blocchi non portano pace né stabilità, ma guerra e conflitto", ha detto ancora Xi, insistendo su "sforzi congiunti per cercare e salvaguardare la pace".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza