cerca CERCA
Giovedì 16 Settembre 2021
Aggiornato: 17:49
Temi caldi

Sardegna resta zona arancione

02 febbraio 2021 | 12.22
LETTURA: 1 minuti

Il Tar ha respinto l'istanza della Regione

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

Il Tar ha respinto l’istanza della Regione Sardegna sull’ordinanza del Ministero della Salute che ha classificato la Regione in zona arancione. La decisione dei giudici amministrativi è arrivata stamane, dopo che ieri al Tar sono arrivati i chiarimenti richiesti al Ministero e le memorie delle parti.

"Rispetto la sentenza del Tar, come ogni altro pronunciamento della Magistratura, ma sono certo che le ragioni della Sardegna fossero prevalenti sulle argomentazioni puramente tecnicistiche e farisaiche avanzate dal Ministero - commenta il presidente della Regione, Christian Solinas - Abbiamo condotto una battaglia difficile, ma sono orgoglioso di avere difeso gli interessi legittimi della Sardegna, che faremo emergere anche nella discussione di merito".

"Ricordo ancora una volta che dietro i colori assegnati da certi moderni ‘Dottori della Legge’ ci sono i volti delle persone sofferenti, le attività economiche e produttive in crisi che hanno faticato in questi mesi per restare in vita e assicurare un futuro ai propri titolari e dipendenti. I dati ufficiali e il confronto con gli indicatori di altre regioni in zona gialla - afferma ancora Solinas - attestavano l'ingiustizia del provvedimento adottato: erano già stati attivati numerosi nuovi posti in terapia intensiva e l'indicatore RT non è mai stato tale da giustificare la collocazione in arancione".

"Ed anche l'ultimo rapporto Gimbe confermava una situazione pienamente sotto controllo e in continuo miglioramento. Il Ministro era stato sordo alle nostre ragioni e non ci era stato consentito di esprimere i nostri elementi di valutazione, che certo avrebbero consentito di pervenire a conclusioni differenti. Questa sentenza - conclude il governatore - conferma purtroppo una decisione arbitraria di uno Stato ostile alla Sardegna".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza