cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 15:48
Temi caldi

Guerra dei corni

Animali: Toby e Benno 'ranger' per campagna contro massacro rinoceronti

26 settembre 2015 | 13.09
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Toby al Parco Natura Viva

Toby e Benno, due esemplari di rinoceronte, 40 anni almeno uno e 35 l'altro, vestiranno i panni dei ranger per un giorno, anzi due. Oggi e domani saranno i protagonisti della campagna #savetherhino al Parco Natura Viva di Bussolengo: inconsapevoli guardie forestali, aiuteranno i bambini mentre fingeranno di essere dei ranger impegnati in un'azione antibracconaggio nella savana africana. La missione sarà capitanata dai veri ranger dell'Aiea-Associazione italiana Esperti d'Africa che insegneranno ai giovanissimi come impedire ai contrabbandieri di uccidere rinoceronti, vittime dei cacciatori per i loro preziosi corni che si stima valgano 100mila euro al chilo sul mercato nero.

Il ministero dell'Ambiente sudafricano ha contato tre scontri di questo tipo alla settimana, da gennaio ad agosto di quest’anno. Sono stati già massacrati 749 rinoceronti e si prevede un superamento del record di 1.215 uccisioni del 2014. "Possiamo conservare il loro patrimonio genetico nei parchi zoologici e possiamo provare a crescere una generazione sensibile a questi temi. Ma sono rimasti in 28.000 e se il trend non si inverte, scompariranno entro il 2024", sottolinea Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva.

Le storie di Benno, il solitario, e Toby, amico degli ippopotami

Benno è nato il 31 dicembre del 1981 al Knoxville Zoological Gardens, negli Stati Uniti. Dopo aver cambiato diversi giardini zoologici arriva a Salisburgo, dove si ferma fino al 2012. Nonostante fosse stato creato per lui un ambiente confortevole con la presenza di alcune femmine, Benno trascorre le giornate da solo, strofinando continuamente il corno contro le porte del suo reparto fino a consumarlo quasi del tutto. Da lì il trasferimento al Parco Natura Viva, dove ha uno spazio per stare da solo senza la presenza di altri animali, nella piana del Safari. L'animale non mostra più segni di stress e il corno è tornato a crescere, costantemente controllato dai veterinari.

Più anziano Toby, che invece ama la compagnia. L'esemplare arriva al Parco nel 1974 ma non si conosce la sua storia pregressa. Sembra possa essere nato tra il '66 e il '68. Arriva insieme a Sugar, una femmina con origini altrettanto sconosciute e più o meno della stessa età che muore a novembre 2012. Una perdita che Toby supera grazie alla compagnia degli ippopotami Camilla, Gonzalo e dei cuccioli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza