cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 15:41
Temi caldi

Sbarchi a raffica a Lampedusa, 400 migranti in poche ore: hotspot al collasso

21 settembre 2020 | 08.23
LETTURA: 2 minuti

Al largo dell'isola è arrivata anche la Alan Kurdi con a bordo 133 migranti

alternate text
(Fotogramma)

E' di nuovo emergenza a Lampedusa, dove nell'hotspot sono state superate le mille presenze a fronte di una capienza di 192 posti. Dalle 19 di ieri sono circa 20 gli sbarchi registrati e, in poco più di 12 ore, sulla più grande delle Pelagie sono approdate circa 400 persone. Ieri in sole 24 ore erano stati 26 gli approdi con gli uomini della Guardia costiera e della Guardia di Finanza impegnati senza sosta nelle operazioni di soccorso.

Intanto al largo dell'isola è arrivata anche la Alan Kurdi con a bordo 133 migranti. Tra loro anche 62 minori, di cui un neonato di 5 mesi. "Queste persone sono particolarmente vulnerabili", ha scritto sui social la ong tedesca Sea Eye, che chiede di far sbarcare i migranti. 

E la nuova emergenza spinge ancora una volta il governatore siciliano, Nello Musumeci, a puntare il dito contro l'Ue. "Lampedusa di nuovo stracolma e altre Ong che pretendono di utilizzare i porti siciliani mentre stiamo scoppiando - ha detto -. Vorrei che ragionassero di questo al vertice europeo del 23 settembre. Vorrei che capissero che l'Europa è assente sul suo fronte più scoperto: il Mediterraneo. Lo hanno abbandonato e l'Occidente non può fare finta di niente. Il prezzo lo pagano la Sicilia e il resto d'Italia". Per Musumeci, c'è "una strafottenza senza precedenti, una volgare strumentalizzazione che capovolge la realtà: quelli che difendono i diritti umani sono accusati di razzismo; quelli che se ne fregano della salute degli ultimi, sono pronti per la canonizzazione". 

Sulla più grande delle Pelagie l'hotspot è ormai al collasso con oltre 1.200 ospiti a fronte di una capienza di 192 persone. "Oltre milleduecento (1256) presenze all’hotspot di Lampedusa. Ancora ammassati, di nuovo. Lo Stato ha rivendicato in ogni sede la sua competenza, ma continua a non esercitarla fino in fondo". "Il fenomeno degli sbarchi in Sicilia è affidato al clima, non alla politica. Se c’è brutto tempo si rallenta, con il bel tempo si arriva a flusso continuo", scrive su Facebook.

Intanto uomini della Guardia costiera e della Guardia di finanza sono impegnati senza sosta nel soccorso di barchini, decine quelli arrivati nelle ultime ore. "Non mi risulta che nessuno degli interventi segnalati dalla task force regionale sia stato eseguito per adeguare la struttura alla fase di emergenza sanitaria in corso - aggiunge -. E anche l’iniziativa diplomatica, di cui ci ha parlato a Roma il ministro Lamorgese, non ha prodotto alcun effetto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza