cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 11:25
Temi caldi

Carminati scarcerato, Bonafede incarica ispettori per accertamenti

16 giugno 2020 | 13.36
LETTURA: 1 minuti

Il legale di Carminati: "Mi viene da sorridere, ministro non conosce la vicenda processuale"

alternate text
(Fotogramma)

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha delegato l'ispettorato generale del ministero a svolgere i necessari accertamenti preliminari in merito alla scarcerazione di Massimo Carminati. Lo si apprende da fonti di via Arenula.

LEGALE CARMINATI - "Mi viene da sorridere. Evidentemente il ministro Bonafede non conosce la vicenda processuale di Mafia Capitale. Questa contestazione di un reato associativo si è poi rivelata totalmente infondata al punto che, caso più unico che raro, la Cassazione l’ha annullata senza rinvio, spiegando che si sarebbero potuti fare altri 50, 100, 1000 processi ma non si sarebbe colmata l’assoluta mancanza di prove sulla natura mafiosa dell’associazione. Avrebbe dovuto sapere il ministro che un’indagine del genere ha comportato tempi dilatati". Lo ha detto Francesco Tagliaferri, uno dei legali di Massimo Carminati a 'In Vivavoce', condotto da Ilaria Sotis e Claudio De Tommasi su Rai Radio1, rispondendo a una domanda sulle ispezioni richieste dal ministro. La scarcerazione, ha aggiunto l'avvocato Tagliaferri, "non consegue un cavillo ma l’applicazione pedissequa del codice di procedura penale. Facesse le inchieste che vuole. Poi ho letto, mi auguro che sia un errore, che sarebbe stata disposta un’ispezione al carcere di Oristano, ma quella sarebbe ai limiti del comico. I tempi sono stati congrui”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza