cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 02:32
Temi caldi

Schwazer, niente Tokyo. Il tribunale federale svizzero dice no

14 maggio 2021 | 16.40
LETTURA: 1 minuti

Non sospende la squalifica al marciatore azzurro

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

Il Tribunale federale svizzero ha detto no alla sospensione della squalifica del marciatore azzurro Alex Schwazer. Oggi è arrivato il no alla richiesta di riapertura del processo sportivo e la sospensiva della squalifica di 8 anni, comminata dal Tas nell’agosto 2016 durante l’Olimpiade di Rio, chiudendo definitivamente le porte dei Giochi di Tokyo per il marciatore.

“Non c'è nessun tipo di rabbia o frustrazione da parte mia sulla decisione del tribunale svizzero che non mi ha concesso la sospensione temporanea della mia squalifica. Avevamo solo questa possibilità visti tempi stretti e non ho nessun tipo di rimpianto". E' quanto afferma in una nota diffusa dal manager Giulia Mancini, il marciatore azzurro Alex Schwazer. "Dopo l'assoluzione a livello penale ho dato tutto quello che potevo dare in allenamento negli ultimi mesi pur sapendo che sarebbe stato difficile che venisse sospesa la mia squalifica. Ringrazio tutti colori che mi hanno sostenuto”, conclude Schwazer.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza