cerca CERCA
Mercoledì 06 Luglio 2022
Aggiornato: 15:26
Temi caldi

Sciopero alla Piaggio Aerospace

08 aprile 2019 | 15.18
LETTURA: 3 minuti

Presidio davanti alla prefettura di Genova. Regione Liguria: "Richiesta di incontro urgente al premier Conte"

alternate text
(Adnkronos)

Sono scesi in piazza questa mattina i lavoratori di Genova e Villanova d'Albenga della Piaggio Aerospace, in sciopero dopo l'annuncio la scorsa settimana arrivato dal commissario Vincenzo Nicastro dell’avvio della procedura di attivazione della cassa integrazione per 1027 dipendenti, con stipendi garantiti per il solo mese di aprile. I sindacati avevano ribadito la richiesta di un incontro urgente con il governo per chiarire anche le prospettive future legate alla commessa pubblica per la produzione di 4 droni per il ministero della Difesa: la convocazione non è ancora arrivata e i lavoratori questa mattina sono scesi in piazza con un corteo e un presidio davanti alla sede della Prefettura di Genova.

La richiesta di un incontro urgente è stata ribadita in mattinata anche dal governatore ligure Giovanni Toti. "Regione Liguria, Provincia di Savona e Comune di Genova sono al fianco dei lavoratori della Piaggio che oggi protestano per chiedere garanzie sul futuro dell'azienda e sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali - spiega la Regione Liguria in una nota - Piaggio Aerospace non è solo una realtà importante del nostro territorio, è anche un'azienda che lavora in un settore strategico per l'Italia".

Toti ha già chiesto al governo e al premier Giuseppe Conte di indicare "al più presto" una data per un incontro tra istituzioni e rappresentanti dei lavoratori a Roma. La convocazione di un tavolo nazionale, chiesto anche dai lavoratori, "non può più essere rimandata" dopo l’annuncio dell'avvio delle procedure per la cassa integrazione a maggio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza