cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 14:56
Temi caldi

Scontri a margine corteo 'Indignati' a Roma, 15 condanne e 2 assoluzioni

12 maggio 2016 | 13.16
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Adnkronos)

Con 15 condanne per complessivi 61 anni e due assoluzioni si è concluso in tribunale il processo per gli incidenti accaduti a Roma il 15 ottobre del 2011, soprattutto nella zona di San Giovanni, a margine del corteo degli 'Indignati'. La condanna più pesante, a 9 anni, è stata inflitta a Giacomo Spinelli, accusato insieme a un altro imputato, che ha avuto 3 anni, di aver provocato l'incendio di un mezzo blindato. La lettura della sentenza è stata accolta da una manifestazione inscenata in aula da parte del pubblico. Si è gridato: ''Pagherete caro, pagherete tutto''.

I giudici con il dispositivo della sentenza hanno disposto una provvisionale in favore delle parti civili fino a 80mila euro in favore del ministero degli Interni e della Difesa, 40mila euro per il dicastero dell'Economia, 60mila euro in favore del Comune di Roma e 20mila in favore dell'Ama.

Per gli imputati il pubblico ministero Francesco Minisci aveva chiesto al termine della requisitoria condanne per complessivi 115 anni di reclusione. Il tribunale ha ridimensionato però con la sentenza di oggi i reati contestati che inizialmente erano quelli di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, devastazioni, lesioni, incendio doloso, turbativa dell'ordine pubblico, interruzione di pubblico servizio. Agli imputati i giudici hanno concesso le attenuanti generiche assolvendoli anche da numerosi capi di imputazione.

Il Tribunale di Roma ha deciso che la procura di Roma dovrà esaminare i comportamenti delle forze dell'ordine impegnate nel fronteggiare i manifestanti durante il corteo. Il Tribunale di Roma ha rimesso gli atti al pm.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza