cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:58
Temi caldi

Libri

Scoperto sequel inedito di Arancia meccanica

25 aprile 2019 | 15.03
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

di Paolo Martini

Un "notevole" sequel del famoso romanzo "Arancia meccanica" ("A Clockwork Orange") di Anthony Burgess (1917-1993) è stato scoperto nell'archivio dello scrittore inglese. Lo ha annunciato l'International Anthony Burgess Foundation alla Bbc. Il manoscritto del sequel del libro pubblicato nel 1962, e portato al cinema un decennio dopo dal regista Stanley Kubrick suscitando scandalo, fu ritrovato tra le carte della casa di Burgess sul lago Bracciano, vicino a Roma. Quando la casa fu venduta alla morte del romanziere nel 1993, l'archivio fu trasferito a Manchester, dove ha sede la fondazione intitolata a Burgess, dove di recente è stato 'riscoperto' e infine catalogato in vista anche di una futura pubblicazione.

Il seguito si intitola "A Clockwork Condition" che si sviluppa per circa 200 pagine e poi si interrompe all'improvviso e pertanto da ritenersi incompiuto, è una raccolta di pensieri di Burgess sulla condizione umana e sviluppa i temi del suo acclamato e discusso romanzo. Era anche una risposta 'filosofica' di Burgess alle perplessità sollevate dal cult movie di Kubrick che all'epoca aveva scatenato un ampio dibattito sulla violenza metropolitana.

Il professore Andrew Biswell, direttore dell'International Anthony Burgess Foundation, intervistato dalla Bbc, descrive il manoscritto inedito come "parte della riflessione filosofica e parte dell'autobiografia" di Burgess.

Con questo nuovo libro, Burgess affrontava così la controversia direttamente che aveva suscitato l'adattamento cinematografico del 1971 del regista Stanley Kubrick di "Arancia meccanica". Il film, interpretato dall'attore Malcolm McDowell nei panni di Alex, il personaggio centrale e il narratore ossessionato dalla violenza, fu accusato di aver ispirato violenti crimini e imitazioni e per questo fu 'bandito' per lungo tempo dai cinema del Regno Unito. Solo dopo la morte di Kubrick nel 1999, il film fu di nuovo visibile in Gran Bretagna e reso disponibile in videocassetta.Lo stesso Burgess definisce "A Clockwork Condition" come una "importante affermazione filosofica sulla condizione umana contemporanea", delineando le sue preoccupazioni per gli effetti incontrollabili sull'umanità della diffusione della tecnologia, in particolare attraverso i media, il cinema e la televisione.Nel manoscritto lo scrittore spiega anche le origini dell'insolito titolo del suo romanzo del 1962. "Nel 1945, di ritorno dall'esercito", si legge in un passi dell'opera inedita, "ho sentito Cockney, 80 anni, in un pub londinese dire che qualcuno era 'strano come un orologio arancione'... Il 'queer' in quel caso non significa omosessuale: significava pazzo... Per quasi vent'anni volevo usarlo come titolo di qualcosa... Poi l'ho usato quando sono stato in grado di fare un lavoro che unisse tradizione e una tecnica bizzarra".

Andrew Biswell ha commentato: "Questo sequel inedito di 'Arancia Meccanica' getta nuova luce su Burgess, Kubrick e la controversia che circonda il romanzo. E fornisce un contesto per comprendere meglio l'opera più famosa di Burgess e chiarisce le sue opinioni sul crimine, sulla punizione e sugli eventuali effetti corruttori della cultura visuale"Il professore Biswell, docente di letteratura inglese alla Manchester Metropolitan University, ha spiegato che Burgess ha abbandonato il manoscritto quando si rese conto che "era un romanziere e non un filosofo". Burgess ha poi pubblicato un breve romanzo autobiografico affrontando alcuni degli stessi temi del manoscritto incompiuto dal titolo "The Clockwork Testament" (1974).Domani il Design Museum di Londra inaugura una grande mostra dedicata al regista Stanley Kubrick che proporrà anche materiale inedito suo film nato dal romanzo di Burgess e il manoscritto ritrovato farà parte dell'esposizione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza