cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 04:16
Temi caldi

Scuola, il prof dello 'sciopero bianco' in 'trasferta a Roma: "Ministro Bianchi non vogliamo lo scontro , ti chiediamo un incontro"

21 febbraio 2022 | 14.16
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Una mattinata 'in trasferta' a Roma per riuscire ad incontrare il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi. Saverio Mauro Tassi, professore di filosofia presso il liceo Einstein di Milano, noto per aver sfidato il governo con lo sciopero bianco contro la dad ai non vaccinati questa mattina è arrivato al Ministero dell'Istruzione in Viale Trastevere per riuscire ad ottenere un appuntamento con il Ministro.

"Sballottato" tra l'ingresso principale e e l'Ufficio relazioni con il pubblico il professore non è però riuscito nel suo intento. Dopo aver ripetuto a diversi interlocutori le varie richieste inoltrate, dalla mail inviata lo scorso 8 febbraio "inviata a la ministro Bianchi per chiedergli un incontro a nome dell'associazione 'Scuola uguale per tutti' che raccoglie al momento 1.200 iscritti e che - precisa Tassi - non ha avuto alcun riscontro, alla richiesta di spiegazioni inviata il 12 all'incontro avuto con la direttrice dell'ufficio scolastico Regionale della Lombardia che ha assicurato che avrebbe riportato la mia 'richiesta e stupore' per mancata risposta".

All'ennesima richiesta di parlare "almeno con una delle segretarie il docente ha deciso di posizionarsi sulla scalinata di viale Trastevere esibendo un cartello su un foglio da disegno formato A3 con la scritta: "Ministro Bianchi non vogliamo lo scontro, ti chiediamo un incontro', nella speranza - dice - che l'usciere faccia intervenire la pubblica sicurezza, visto che anche l'esibizione di un manifesto deve essere autorizzata". Dopo essersi fatto fotografare da un passante è intervenuto un poliziotto del servizio interno del Ministero che ha dato al docente una nuova mail cui inoltrare le richieste spiegando che il referente per questo tipo di richieste bisogna rivolgersi all'Ufficio di Gabinetto. Dopo circa due ore, quindi, il professore è dovuto tornare sui suoi passi.

"Per ora - spiega all'Adnkronos il docente di filosofia - ho deciso di sospendere questa azione e di rivolgermi a questo nuovo indirizzo. Prima bisogna seguire le vie regolari. Vedremo se ci saranno risposte altrimenti torneremo alla carica". Quanto allo 'sciopero bianco', contro l'articolo 4 del decreto legge del 5 gennaio con la sospensione della programmazione didattica nelle materie sostituendolo con "una libera discussione sulla costituzionalità della norma stessa", "continuerò a farlo ogni volta che in una mia classe ci saranno due casi di positività".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza