cerca CERCA
Lunedì 19 Aprile 2021
Aggiornato: 18:49
Temi caldi

Scuola, Paragone: "Una finta, da qui a un mese sarà tana libera tutti"

14 settembre 2020 | 17.57
LETTURA: 1 minuti

All'Adnkronos il senatore del Gruppo Misto: "Per sanificare istituti serviva solo un'igienizzazione, no distanze e mascherine"

alternate text
(Fotogramma)

"Il problema è che oggi c'è stato un controllo millimetrico degli spazi. Ma da qui a un mese questo schema non potrà essere replicato e sarà tana libera tutti. Un tracollo totale di un modello, di ministri e commissari che non vengono scaricati solo per non vederne certificato il fallimento". Così all'Adnkronos il senatore del Gruppo Misto Gianluigi Paragone, che da tempo ha intrapreso la linea critica nei confronti del governo, anche sulla sua rivista 'Il Paragone' dove ha parlato di "riapertura delle scuole nel caos".

"Chi ha messo i piedi tutto ciò si sbaglia di grosso - spiega - Non sono nemmeno riusciti a capire che oggi, per sanificare le scuole, ci sono molte altre tecniche, come quelle di sperimentazione e igienizzazione di notte, quando le luci si spengono, che attuano ormai molte società specializzate. Anche qui a Varese dove abito è pieno. Non servono mascherine e distanze. E poi ho visto tutti gli assembramenti fuori. Un dilettantismo tale che porterà, alla fine, a scaricare le responsabilità sulle povere famiglie che non c'entrano assolutamente nulla".

Secondo Paragone presto sarà di nuovo chiusura. "Così è inevitabile, ho visto già i ragazzi stressati. Per indole i giovani vogliono stare assieme, ne hanno bisogno. Negli occhi dei miei figli oggi c'era gioia. Non fermeranno certo la loro voglia di vita con queste quattro regole, con le mascherine. Presto l'organizzazione di cartone voluta crollerà, questa è tutta una finta", conclude il senatore.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza