cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 21:41
Temi caldi

Scuola, Vignaroli: "Mascherine monouso? C'è un problema ambientale"

02 settembre 2020 | 11.07
LETTURA: 1 minuti

Con 11 milioni al giorno di dispositivi per gli studenti altre 44 tonnellate di rifiuti al giorno da incenerire

alternate text

La scelta di dare agli studenti mascherine monouso è sbagliata su tutta linea e va quindi rivista. Con 11 milioni di mascherine chirurgiche al giorno per gli studenti, le scuole sforneranno quotidianamente 44 tonnellate di rifiuti da incenerire". Così Stefano Vignaroli, presidente della commissione Ecomafie, commenta all'Adnkronos il parere del Comitato tecnico scientifico (Cts) che nelle scuole suggerisce di utilizzare le mascherine chirurgiche.

"Proteggere la salute dei ragazzi è sacrosanto - aggiunge Vignaroli - ma quando si prendono delle decisioni è fondamentale porsi il problema anche dell’impatto ambientale che si va a generare".

Secondo Vignaroli "lo stesso obiettivo di salvaguardia della salute si può ottenere con le mascherine di comunità, evitando una enorme mole di usa e getta che va ad appesantire il nostro sistema impiantistico per il trattamento dei rifiuti e non è certo educativo per i ragazzi, ai quali invece la scuola dovrebbe dare il buon esempio anche sul fronte della difesa dell’ambiente".

"Nella sua relazione approvata a luglio, la Commissione parlamentare Ecomafie che presiedo era stata chiara sulla necessità di scegliere sempre soluzioni a basso impatto ambientale, a partire dalle mascherine di comunità", sottolinea Vignaroli.

Invece, conclude il presidente della commissione Ecomafie, "la scelta delle chirurgiche nelle scuole fa aumentare ancora le stime sulla produzione di rifiuti collegata all’utilizzo di mascherine monouso: la relazione della Commissione riportava il dato medio di 100mila tonnellate da metà a fine 2020, a cui adesso vanno aggiunte le mascherine provenienti dalle scuole”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza