cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:23
Temi caldi

Comunicato stampa

Secondo l'Ambasciatore Al Jabir, il mantenimento della promessa di finanziamento dell'Arabia Saudita alle Nazioni Unite dimostra la volontà del Regno di alleviare la sofferenza in Yemen

27 settembre 2019 | 15.49
LETTURA: 2 minuti

 

RIYAD, Arabia Saudita, 27 settembre 2019 /PRNewswire/ -- L'Ambasciatore saudita in Yemen, Mohammed bin Saeed Al Jabir, ha confermato l'annuncio del Ministro degli Affari Esteri dell'Arabia Saudita, Ibrahim bin Abdulaziz Al-Assaf, in linea con le conferenze dei donatori del piano di intervento umanitario in Yemen 2019 (Yemen Humanitarian Response Plan, YHRP), che si terrà questa settimana a margine dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (UNGA).

L'annuncio, ha dichiarato l'inviato saudita, ha fatto seguito alla concretizzazione, all'inizio dell'anno, da parte del Regno di una promessa di un finanziamento di 500 milioni di dollari spinta dall'impegno e dalla volontà dell'Arabia Saudita di fare tutto il possibile per alleviare le sofferenze del popolo yemenita. Il finanziamento è servito, tra le altre cose, a migliorare la situazione umanitaria sostenendo l'ONU nel fornire assistenza attraverso i suoi operatori umanitari.

L'Ambasciatore Al Jabir ha spiegato che il pagamento attuale si è aggiunto all'iniziativa congiunta saudico-emiriana "Imdad", annunciata all'inizio del 2019, per rafforzare la sicurezza alimentare e la nutrizione nello Yemen con 500 milioni di dollari per l'ONU, e ai 70 milioni di dollari forniti congiuntamente dal Regno dell'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti per pagare gli stipendi degli insegnanti nello Yemen in collaborazione con l'UNICEF.

Tutti questi aiuti sauditi, ha sottolineato Al Jabir, rappresentano il prolungamento degli impegni continui presi dal Regno a sostegno della popolazione dello Yemen e al miglioramento dei loro standard di vita attraverso progetti ed iniziative del programma saudita di sviluppo e ricostruzione per lo Yemen (SDRPY). I progetti SDRPY migliorano i servizi base e le opportunità economiche in Yemen in numerosi ambiti, tra cui l'educazione, la salute, l'agricoltura e la pesca, l'elettricità, l'acqua, i trasporti, e la costruzione di edifici residenziali e governativi.

L'Ambasciatore ha aggiunto che dall'inizio del 2018, il Regno ha versato 2,2 miliardi di dollari alla Banca Centrale dello Yemen (CBY), rinforzando il tasso di cambio del rial yemenita. Questa assistenza finanziaria alla CBY ha coperto lettere di credito per i commercianti yemeniti, sostenendo le importazioni di sei prodotti alimentari di base e superando finora 1,3 miliardi di dollari.

Foto - https://mma.prnewswire.com/media/1002118/Mohammed_bin_Saeed_Al_Jabir.jpg

 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza