cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 15:56
Temi caldi

Segre (Global Thinking Foundation): "Intelligenza artificiale può aiutare a difenderci da attacchi informatici"

14 agosto 2022 | 16.51
LETTURA: 2 minuti

"L'Italia è tra i Paesi più a rischio. Più colpiti sono giovanissimi e anziani". Dal 1 al 3 settembre a Courmayeur al via decima tappa Tour 2022 progetto culturale 'Libere di… Vivere'

alternate text

"L’intelligenza artificiale può aiutare a difendersi meglio dagli attacchi informatici, sempre più frequenti nel nostro Paese ai danni soprattutto di giovanissimi e anziani". Ad affermarlo è Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation, nell’annunciare la decima tappa del Tour 2022 del progetto culturale 'Libere di… Vivere', che si svolgerà a Courmayeur da giovedì 1 a sabato 3 settembre in collaborazione con il Consiglio Regionale della Valle d’Aosta, Courmayeur Mont Blanc e l’associazione Pourparler, con il patrocinio del Comune di Courmayeur, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Commissione Ue, ASviS, Pubblicità Progresso e Inclusione Donna.

Secondo l’ultimo rapporto Censis sulla sicurezza informatica, ricorda Segre, "al 64,6% di cittadini e imprese è capitato di essere bersaglio di e-mail ingannevoli per estorcere dati sensibili. L’European Union Agency for Cybersecurity nel suo ultimo focus mette in guardia sulla minaccia derivante da attacchi ransomware in cui l’Italia è tra i Paesi più a rischio, al quarto posto dietro Stati Uniti, Germania e Francia. Nel corso del 2021 il Cnaipic, Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche della Polizia postale, ha gestito 5.434 attacchi informatici significativi, in media 15 al giorno, ai danni di servizi informatici di sistemi istituzionali, infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale, infrastrutture sensibili di interesse regionale, grandi imprese. Sono 110.524 gli alert di sicurezza riferibili a minacce per sistemi informatici/telematici oggetto di tutela del Centro".

Nella tre giorni di appuntamenti, filo conduttore di quest’anno è la cybersecurity come risposta alla dimensione digitale della violenza di genere, spicca giovedì 1 settembre (ore 16), il workshop 'Cybersicurezza e intelligenza artificiale: il futuro è adesso' con Roberto Rota, sindaco di Courmayeur, Sara Sesia, vicepresidente Pourparler e Membro Bureau Dire Paris, Laura Ambrosino, responsabile media della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, Luigi Balestra, professore ordinario di diritto civile nel Dipartimento di Scienza Giuridiche dell’Università di Bologna.

Seguirà tavola rotonda con Magda Bianco, responsabile Dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria di Banca d’Italia, Marina Fey, sovrintendente Dipartimento sovraintendenza agli studi Regione Autonoma Valle d’Aosta, Elsa Fornero, economista dell’Università di Torino, Claudia Segre, Presidente Global Thinking Foundation. Concluderà Franco Massi, segretario generale della Corte dei conti e presidente della Sezione Regionale di controllo della Valle d’Aosta della Corte dei conti. Modera Sandro Neri, responsabile Qn Economia e Lavoro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza