cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:05
Temi caldi

Facebook

Selfie-choc con i cadaveri dei ribelli. E' bufera su una giornalista siriana

29 aprile 2016 | 10.44
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Foto dal post Facebook

Sorriso trionfante, volto plastico, ma alle sue spalle quattro cadaveri. E' lo scioccante selfie pubblicato su Facebook da Kinana Allouche, giornalista siriana della tv filogovernativa 'Addounia', che segue le truppe del regime di Bashar Al-Assad. I corpi non sono stati identificati, ma tra i commenti al post molti li rivendicano come ribelli.

Nota nel mondo arabo, Allouche ha due pagine Facebook, una con 223mila fan e una che ne conta circa 12mila. Stessi post, stesse condivisioni, fatta eccezione per questo scatto che sembra essere scomparso dalla pagina con più fan. Tra le altre foto caricate quel giorno, il 27 aprile, c'è anche un selfie con un militare nello stesso scenario. In fondo alla scena si intravedono altri corpi.

La guerra in Siria è da anni al centro dell'informazione, anche occidentale. Giornali e televisioni riportano foto di corpi dilaniati, bambini feriti e città rase al suolo, senza che ciò desti grande scandalo. Un meccanismo di assuefazione a scene trucide che, come racconta lo scatto di Allouche, sembra non limitarsi al mondo occidentale, a chi la guerra la vive solo attraverso il televisore.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza