cerca CERCA
Venerdì 14 Maggio 2021
Aggiornato: 02:11
Temi caldi

Sequestra donna e la tortura per 24 ore, fermato 36enne

13 ottobre 2020 | 15.31
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Un uomo di 36 anni, residente a Monza, è stato fermato dai carabinieri con l'accusa di aggressione, sequestro di persona e tortura nei confronti di una donna di 42 anni. La vicenda risale alla notte tra il 26 e il 27 settembre scorsi, quando l'uomo, impiegato di banca, dopo aver trascorso la serata con la vittima, a seguito di una discussione per futili motivi l'ha minacciata di morte puntandole un coltello alla gola, privandola del telefono cellulare, delle chiavi di casa e dell'auto.

La donna è stata lasciata senza bere e mangiare per oltre un giorno e durante le 24 ore trascorse con il 36enne è stata percossa anche con calci sul costato. Dopo essere stato fermato, l'uomo è stato portato all'ospedale San Gerardo di Monza dove si trova in custodia cautelare nel reparto di psichiatria. Stando a quanto si apprende, inoltre, il 36enne è stato accusato anche di lesioni personali aggravate e violenza privata nei confronti dell'attuale convivente, una donna italiana di 32 anni residente a Monza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza