cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 17:21
Temi caldi

Sequestro Calevo, a Genova condanne fino a 13 anni di reclusione per quattro rapitori

01 aprile 2014 | 16.46
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Pene comprese tra 7 anni e otto mesi e 13 anni di reclusione sono state inflitte dal gup Nadia Magrini a quattro degli accusati del sequestro di Andrea Calevo processati a Genova con rito abbreviato. Il giudice ha condannato Davide Bandoni a 13 anni di carcere, Simon Halilaj a 11 anni e 8 mesi, Emiliano Shota a 12 anni, Fabjon Vila a 7 anni e 8 mesi. Halilaj, Shota e Vila a fine pena saranno espulsi.

E' poi stata disposta la confisca delle quote sociali VmcSrl di Bandoni e di un immobile a Sarzana. Bandoni, Halilaj, Shota e Vila devono risarcire le parti civili e pagare un'immediata provvisionale di 50mila euro a Calevo e 25mila euro a Sandra Podesta'. Tutti gli imputati devono pagare le spese processuali.

Il pm Federico Panichi aveva chiesto 13 anni e la confisca di beni mobili e immobili per Davide Bandoni, 11 annni e otto mesi ed espulsione a fine pena per Simon Halilaj, 12 anni ed espulsione per Emiliano Shota, 8 anni ed espulsione per Fabion Vila. Gli altri imputati per il sequestro di Calevo sono processati alla Spezia. Calevo era stato rapito a Lerici  il 16 dicembre 2012 e liberato dalle forze di polizia il 31 dicembre successivo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza