cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 14:47
Temi caldi

"Settimana cruciale, da mille a 4mila casi basta poco"

25 agosto 2020 | 09.59
LETTURA: 1 minuti

Claudio Mastroianni, direttore delle Malattie Infettive del Policlinico Umberto I e ordinario alla Sapienza, al Fatto Quotidiano: "Ora gli italiani stanno rientrando dalle ferie e i prossimi giorni saranno fondamentali"

alternate text
(Fotogramma)

"Dobbiamo stare in allerta. Questa settimana sarà cruciale. Quello che ci ha riportato a quota mille casi è stato un aumento progressivo ma lento. Se la crescita continua non ci vuole nulla ad arrivare a quota due, tremila o quattromila, poiché come ci ha insegnato la Fase 1 i contagi sono soggetti a un forte effetto moltiplicatore. Ora gli italiani stanno rientrando dalle ferie e i prossimi giorni saranno fondamentali". Lo ha detto Claudio Mastroianni, direttore delle Malattie Infettive del Policlinico Umberto I e ordinario alla Sapienza, al Fatto Quotidiano.

Il Lazio è una delle Regioni in cui i contagi sono in maggiore aumento. "La maggior parte delle nuove infezioni sono d'importazione, metà di queste arrivano dalla Sardegna. Aver intercettato tutti questi casi è stato fondamentale ed è ciò che bisogna continuare a fare: individuare tempestivamente i focolai, limitando il più possibile i casi legati al rientro dei turisti", ha aggiunto. "Gli adulti e gli anziani sono attenti, essendo stati le fasce più colpite nella Fase 1. Ora l'obiettivo è evitare che i ragazzi portino l'infezione nelle loro famiglie. È fondamentale che chi rientra dalle ferie, se è stato in aree in cui si sono verificati molti casi e ha il sospetto di essere entrato in contatto con il virus, faccia il tampone".

Nel frattempo si aspetta il vaccino. La sperimentazione di quello italiano è iniziata ieri. Dovrà essere obbligatorio? "Sicuramente alcune categorie come gli operatori sanitari, le forze dell'ordine e gli anziani con comorbidità dovranno farlo. Per tutti gli altri bisognerà valutare. Ma se vivessimo in un Paese con una cultura della vaccinazione basterebbe che fosse raccomandato. Il vaccino dovrebbero farlo tutti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza