cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 18:55
Temi caldi

Sfilate, presentazioni, eventi e tanto cinema: Milano si accende con la Fashion Week 2014

16 settembre 2014 | 15.44
LETTURA: 6 minuti

Sei giorni fitti di appuntamenti per presentare 138 collezioni per la prossima estate. Sarà Chicca Lualdi ad aprire le danze, mentre i giovani di Nude le chiuderanno. Quattro le maison per la prima volta in passerella: Giamba, Nicholas K., Elisabetta Franchi, I'm Isola Marras

alternate text

Torna a Milano la settimana dedicata alle sfilate donna. Di scena le collezioni per la prossima estate tra sfilate, presentazioni, eventi e tanto cinema, con la prima edizione di Fashion Film Festival. Sei giorni fitti di appuntamenti per presentare 138 collezioni. Sarà Chicca Lualdi ad aprire le danze, mentre i giovani di Nude le chiuderanno. In tutto 67 le sfilate (di cui sette doppie) per un totale di 60 collezioni; 69 le presentazioni per altrettanti marchi; 9 le presentazioni su appuntamento e 36 gli eventi in calendario. Quattro le maison per la prima volta in passerella: si tratta di Giamba, Nicholas K., Elisabetta Franchi, I'm Isola Marras. Al Nude sfileranno per la prima volta due stilisti; i Leitmotiv e Alberto Zambelli. E ancora, a presentare come absolute beginner, Callens, Desa Nineteenseventytwo, Vivetta, Giuliomarani, Pinko Uniqueness, Orciani, Vicedomici, Joshua Fenu, Marcelo Burlon County of Milan.

Il mercoledì, oltre a Chicca Lualdi, tra i big di scena Gucci, Alberta Ferretti, Fay, Fausto Puglisi. Giovedì è la volta di Max Mara, Emporio Armani, Fendi, Costume National, Prada. Venerdì Blumarine, Ermanno Scervino, Tod's, Versace. Sabato Giorgio Armani, Roberto Cavalli, Antonio Marras, Emilio Pucci. Domenica sarà la volta di Salvatore Ferragamo e Trussardi.

Un calendario che ha suscitato non pochi mal di pancia, soprattutto in coloro che hanno appreso della decisione di Giorgio Armani di non chiudere più la settimana come di consueto, ma di sfilare il quarto giorno. Con la logica conseguenza che molti buyer e molta della stampa internazionale potrebbe decidere di concludere la permanenza in città proprio il sabato, lasciando scoperti gli ultimi due giorni.

A questo proposito il presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana, Mario Boselli, ricorda che "nel febbraio del 2010, a causa di alcune signore che volevano fare un lungo week end - il riferimento implicito è al direttore di Vogue America Anna Wintour - sono riusciti a costringere la settimana della moda in quattro giorni. Il 2 marzo, chiamati a raccolta, tutti gli stilisti hanno dato una risposta univoca con una settimana di sette giorni. Dovremmo rifare esattamente la stessa cosa" è l'auspicio di Boselli. "Senza i grandi stilisti che iniziano e finiscono la settimana della moda - riconosce - non c'è storia. Il resto ce lo possiamo raccontare. La gente sta qui se i grandi presidiano la settimana della moda".

"La cifra di questa edizione di Milano Moda Donna è l'apertura al grande pubblico con una serie di eventi diffusi e gratuiti che hanno anche lo scopo di valorizzare i giovani talenti. La città ha aperto i suoi spazi più rappresentativi per portare la moda vicino a chi la ama e la segue, anche al di la dell'esclusività delle passerelle", spiega l'assessore alla Moda e Design Cristina Tajani.

Mostre fotografiche, incontri e live streaming animeranno la città sotto l'insegna di 'Feel The Milan Fashion Week' che partirà, secondo quanto prevede il palinsesto, con la prima edizione di 'Fashion Film Festival Milano - FFFMilano' (14 e 15 settembre), al Piccolo Teatro Grassi di via Rovello (ingresso libero con accredito sul sito www.fffmilano.com). Domenica 14 alle 17.30 ci sarà, al termine della proiezione, un incontro con Franca Sozzani e Claudia Donaldson. Dal 17 al 22 settembre dalle 10 alle 19, appuntamento con Fashion Film Festival Milano Marathon presso il Parlamentino del Fashion Hub di Palazzo Giureconsulti.

Inizia il 15 per concludersi il 21 (dalle 10 alle 20), 'Gateway to Fashion Future @Expo Gate': la 'porta' di Expo di largo Cairoli ospita una mostra in cui le più prestigiose scuole di moda italiana - tra cui Naba, Ied, Domus Academy, Polimoda, Iuav, Accademia di Costume e Moda e Istituto Secoli - espongono al pubblico le ultime creazioni dei loro studenti più promettenti. In Expo Gate sarà possibile anche seguire in streaming le sfilate. Il 16 settembre, dalle 19 alle 21, opening party con dj set di Scrunch/Stefano Fontana; il 21 alle 15, incontro pubblico con Renzo Rosso, fondatore di Diesel e presidente del gruppo Otb.

Al Fashion Hub, di via Mercanti (dal 17 al 22 settembre) 'Sofia Loren - mostra fotografica' realizzata in collaborazione con Olycom. Sempre al Fashion Hub, 'Cuoio di Toscana', il Consorzio che raggruppa le più importanti aziende conciarie del distretto toscano, insieme a Camera Nazionale della Moda Italiana dedica lo spazio 'Il cuoio della moda: le maestranze artigianali'. Stessa sede per 'Fashion Moda - Fashion meets art', progetto realizzato da Camera Nazionale della Moda Italiana, Open Care e Naba. 'Isole digitali', dal 14 al 22 settembre, indica le aree che consentono l'accesso alla rete grazie al Wi-Fi gratuito e sono dotate di colonnine per la ricarica di tutti i dispositivi elettronici.

'Hans Feurer' è di scena alla Permanente di via Turati con una mostra dedicata a uno dei più importanti fotografi di moda degli ultimi 40 anni. E ancora 'Krizia now. Looking back. Going forward' in mostra in corso Magenta 24 il 20 settembre dalle 10 alle 22. Evento speciale per i 20 anni della maison, con 'Marni Flower Market', in via Via Besana 12 il 21 settembre. Mostra fotografica anche per ricordare 'Valentina Cortese. la diva', al Teatro San Babila, dal 17 settembre al 20.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza