cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Sicilia: Asp Catania, presentata campagna informativa screening oncologici

15 maggio 2014 | 17.31
LETTURA: 3 minuti

Catania, 15 mag. (Adnkronos Salute) - E' stata presentata oggi all'Asp Catania, la campagna informativa sugli screening oncologici (collo dell'utero, colon retto, mammella), promossa dall'azienda sanitaria catanese, dall'assessorato regionale alla Salute e dal distretto Lions Sicilia 108 Yb, in collaborazione con Ferderfarma Catania e le segreterie provinciali dei sindacati Fimmg, Snami, Smi, Intesa sindacale (Cisl medici, Fp Cgil medici, Simet Sumai). Obiettivo della campagna è incrementare l'adesione della popolazione target agli screening oncologici, in modo da individuare la malattia nelle fasi iniziali e intervenire tempestivamente con le cure più appropriate facilitando la guarigione e riducendo la mortalità.

Il progetto è stato introdotto da Gaetano Sirna, commissario straordinario dell'Asp Catania, da Bianca Licciardello, presidente della Zona 12 del Distretto Lions Sicilia 108 Yb, e da Renato Scillieri, dirigente responsabile del Centro gestionale screening dell'Asp, informa l'azienda in una nota. "Per affrontare un impegno così gravoso - afferma Sirna - l'Asp di Catania ha nel tempo definito e potenziato un sistema costituito da una rete di ambulatori e strutture organizzativo-gestionali per offrire ed effettuare gli esami di 1° e 2° livello, anche con protocolli operativi con le Ao e con le strutture accreditate dotate di Dipartimenti oncologici e con il coinvolgimento dei medici di famiglia e delle farmacie. In tale ambito sono state acquisite attrezzature di ultimissima generazione (mammografi digitali, colonscopi, colposcopi, eccetera) per rendere ancora più qualificata l'assistenza offerta".

La campagna informativa adotta lo slogan 'Screening? Sìcuro' e si rivolge all'intera provincia di Catania. "La prevenzione ci salva e allunga la vita - sostiene Licciardello - Da alcuni anni noi Lions stiamo portando avanti diversi screening, e oggi grazie al protocollo d'intesa regionale sottoscritto dall'assessorato alla Salute e dai Lions attiviamo nella nostra provincia anche questa campagna di prevenzione oncologica". Gli screening oncologici coinvolgeranno: 130.000 donne, tra 50 e 69 anni, per lo screening mammografico; 330.000 donne, tra 25 e 64 anni, per lo screening ginecologico; 250.000 donne e uomini, tra 50 e 70 anni, per lo screening del tumore del colon retto. "La massima attenzione va posta alla qualità della prestazione offerta, nei tempi brevi entro i quali va fornita una risposta esauriente e chiara e nella presa in carico completa e gratuita nei percorsi di approfondimento o di terapia - conclude Scillieri - Solo così gli utenti potranno apprezzare i vantaggi di un intervento preventivo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza