cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 19:16
Temi caldi

Sicilia zona gialla per altri 15 giorni

13 settembre 2021 | 14.10
LETTURA: 3 minuti

Lo stabilisce un'ordinanza del ministero della Salute del 10 settembre pubblicata sul sito

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Sicilia zona gialla, con regole e misure più severe, per altri 15 giorni. E' quanto prevede una nuova ordinanza - 'Ulteriori misure urgenti di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19' del ministero della Salute - del 10 settembre pubblicata sul sito dello stesso ministero.

"Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-Cov-2, fermo restando quanto previsto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, per la Regione Sicilia l'ordinanza del Ministro della salute 27 agosto 2021, citata in premessa, è rinnovata per ulteriori quindici giorni, ferma restando la possibilità di una nuova classificazione", si legge.

La Sicilia è l'unica regione d'Italia in zona gialla in questo momento, tutte le altre sono bianche.

Intanto rallenta l'avanzata del Covid in Sicilia. L'ufficio Statistica del Comune di Palermo, infatti, rende noti i dati relativi all'andamento della pandemia nell'Isola diffusi ieri dal dipartimento della Protezione civile. "Nella settimana appena conclusa - si legge nella nota - si conferma e rafforza la tendenza al rallentamento della diffusione del Covid-19 in Sicilia, già rilevata la settimana scorsa: sono diminuiti i nuovi positivi, i ricoverati (ordinari e in terapia intensiva) e i nuovi ingressi in terapia intensiva". Dopo nove settimane è tornato a diminuire anche il numero degli attuali positivi. In particolare, nei sette giorni appena conclusi i nuovi positivi nell'Isola sono 6.252, il 27,3 per cento in meno rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrata una diminuzione del 7,6 per cento.

E' diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 6,6 al 4,8 per cento. Gli attuali positivi sono 26.190 (2.272 in meno rispetto alla settimana precedente) e le persone in isolamento domiciliare 25.298 (2.199 in meno rispetto alla settimana precedente). In Sicilia i ricoverati sono 892, di cui 106 in terapia intensiva: rispetto ai sette giorni precedenti sono diminuiti di 73 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 14 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 40 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 42 per cento in meno rispetto ai 69 della settimana precedente).

E' cresciuto di 8.392 unità, invece, il numero dei guariti (255.944) e la percentuale dei guariti sul totale positivi è pari all'88,7 per cento (87,6 per cento domenica scorsa). Le vittime nella settimana sono state 132 (contro le 131 di quella precedente). A causa di alcuni riconteggi, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è, però, pari a 82. Complessivamente le persone decedute sono 6.577 e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è del 2,3 per cento (come la settimana scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,4 per cento degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,4 per cento).

"Continua, drammatica, la morte di Covid di persone non vaccinate" dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando commentando la decisione del Ministero della Salute di prorogare la zona gialle per l'isola per altri 15 giorni. "I contagi sembra che si stiano fermando, che si possano fermare, ma la Sicilia rimane per le condizioni di sovraccarico sul sistema ospedaliero di terapia intensiva rimane ancora in zona gialla, C'è un solo rimedio: vaccinarsi! E' l'unico modo per evitare che dopo questi altri 15 giorni di zona gialla, la Sicilia non precipiti nella zona arancione. Vaccinarsi ma anche mantenere tutte le misure di prudenza senza quelle leggerezze che ormai rischiano di essere leggerezze chiaramente omicide".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza