cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 08:52
Temi caldi

Ciucci (Anas), GRA di Roma è l'arteria con più transiti in Italia

05 settembre 2014 | 15.36
LETTURA: 6 minuti

alternate text

''L'autostrada del Grande Raccordo Anulare di Roma ha mantenuto il primato di passaggi, con un totale di circa 5 milioni di veicoli transitati ed una media giornaliera in ingresso e in uscita dalla capitale, di circa 130 mila passaggi. Seconda l'autostrada Roma-Fiumicino, che ha raggiunto quasi 4 milioni di passaggi, in aumento (+13%) rispetto al 2013''. Lo ha detto il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, durante la conferenza stampa sui risultati del Piano dell`esodo estivo 2014, tenutasi oggi a Roma presso la sede di Viabilità Italia, insieme ai ministri dell'Interno, Angelino Alfano, e dei Trasporti, Maurizio Lupi.

Terza l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria con circa 3 milioni e 100 mila passaggi nel tratto salernitano, in linea con il 2013, ma con una riduzione dei tempi di percorrenza (meno di 4 ore rispetto alle 5 ore del 2011).

Quarta, con 3 milioni di passaggi e un incremento complessivo del +12% rispetto al 2013, è stata la strada statale 36 ''del Lago di Como e dello Spluga'', in Lombardia, che collega con la Valtellina e con la Svizzera.

Per quanto riguarda le arterie a lunga percorrenza, la strada statale 16 "Adriatica" ha registrato un totale di 1 milione e 530 mila transiti in provincia di Brindisi (+15%), 1 milione e 150 mila in provincia di Rimini e 1 milione e 100 mila in provincia di Ancona; la strada statale 1 ''Aurelia'' ha avuto un totale di 1 milione e 750 mila passaggi in provincia di Roma e di 1 milione e 330 mila in provincia di Livorno; la strada statale 18 ''Tirrena Inferiore'' ha totalizzato 1 milione e 150 mila transiti a Capaccio-Paestum e una media di 730-750 mila in Calabria a Vibo Valentia e nel cosentino.

Il traffico ai valichi di frontiera con Slovenia e Francia è stato sempre intenso, con un incremento rispetto al 2013. In particolare sul raccordo autostradale 14 e sul raccordo autostradale 13 Trieste-A4, di collegamento con la Slovenia, i flussi sono aumentati complessivamente del 8% rispetto al 2013, con un totale di 730 mila transiti sul primo raccordo e di 1 milione e 500 mila transiti sul secondo. Sempre ai valichi di frontiera, sulla strada statale 20 ''Colle di Tenda'', da e per la Francia, si è registrato un totale di 306 mila transiti.

Forti flussi di circolazione hanno interessato anche la strada statale 42 ''del Tonale e della Mendola'', da e verso Bolzano, che ha sfiorato il milione di transiti, con una media di 26 mila passaggi al giorno (+15%). Ha risentito invece del maltempo la strada statale 14 ''della Venezia Giulia'', che ha registrato oltre 1 milione di transiti, in leggera flessione rispetto al 2013.

Anche nel Centro Italia i volumi dei transiti hanno fatto registrare un aumento, soprattutto in corrispondenza delle città. Sul tratto romano della strada statale 1 "Aurelia" (verso e dalle località del litorale), c'è stato un totale di 1 milione e 750 mila passaggi ed un aumento del 28% per cento rispetto al 2013 in direzione del mare e viceversa; la strada statale 7 Appia ha registrato un totale di circa 480 mila transiti in provincia di Roma (in direzione Castelli Romani) e un incremento del 7%.

Sulla strada statale 3 bis, nel tratto umbro della E45, attorno a Perugia è stato registrato un totale di 1 milioni e 300 mila transiti, con una media giornaliera di 35 mila passaggi ed un incremento dell'8% rispetto al 2013. Ma hanno superato abbondantemente i 900 mila transiti, con sensibili incrementi, anche il tratto della E45 a Sangemini, nel ternano, e a Mercato Saraceno, in provincia di Forlì-Cesena. Sopra il milione di transiti, ma in leggera flessione rispetto al 2013, si sono collocate anche la Teramo-mare (SS80racc) con 1 milione e 215 mila transiti, e la SS675 Umbro-Laziale tra Terni e Rieti, con 1 milione e 130 mila passaggi.

Al Sud, sull'autostrada A3 Salerno-Reggio nel tratto salernitano, dove insiste circa il 75% del traffico annuale, nel 2014 i transiti nel mese di agosto sono stati in linea rispetto al 2013. Nei soli 3 giorni di venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 agosto ci sono stati 300 mila transiti, di cui circa 195 mila in direzione sud. Notevoli volumi di traffico si sono registrati anche nel tratto calabrese, soprattutto nel reggino, dove si è raggiunta quota 1 milione e 500 mila transiti, in aumento del 4% rispetto al 2013.

Migliorate inoltre sull'intero tratto dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria le condizioni di fluidità della circolazione, grazie alla messa a disposizione da parte dell'Anas di 341 km di nuova autostrada (11 km inaugurati il 25 luglio 2014) e alla presenza di un solo cantiere inamovibile, di circa 4 km, tra Lauria e Laino Borgo, ai confini tra Basilicata e Calabria.

In Sicilia alti volumi di traffico si sono registrati sia sulla A29 Palermo-Trapani, con circa 1 milione 555 mila transiti, in aumento del 10% rispetto al 2013, sia sulla A19 Palermo-Catania, con circa 1 milione e 500 mila passaggi, anche qui con un forte incremento rispetto allo scorso anno (+15%).

Altre arterie con alti volumi di passaggi e forti incrementi sono state la strada statale 101 nel Salento (+13%) e Gallipoli che è stata una delle località più gettonate dell'estate; la strada statale 379 ''Egnazia e delle Terme di Torre Canne'' a Brindisi (+5%), e la strada statale 106 Jonica, in particolare nel tratto di collegamento con le località balneari del catanzarese, con 1 milione e 125 mila transiti (+6%). Più contenuti gli incrementi in Sardegna, dove la punta di traffico si è registrata attorno a Cagliari, sulla strada statale 131 ''Carlo Felice'', con oltre 1 milione e 100 mila transiti e un 2% in più rispetto al 2013.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza