cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:13
Temi caldi

Comunicato stampa

Sindberg "torna a casa": Cina e Danimarca costruiscono insieme una comunità che condivide un futuro per l'umanità

03 settembre 2019 | 12.50
LETTURA: 5 minuti

NANCHINO, Cina, 3 settembre, 2019 /PRNewswire/ -- Il 31 agosto, la cerimonia di inaugurazione della statua del "Sindberg" si è tenuta nel Memorial Park di Mathersburg ad Aarhus. La regina di Danimarca, Margherita II, e l'Ambasciatore di Cina in Danimarca, Feng Tie hanno partecipato all'evento. La regina di Danimarca ha inaugurato la statua. L'evento commemora il virtuoso gesto compiuto da Sindberg che durante il massacro di Nanchino accolse decine di migliaia di rifugiati e mostra al mondo la serenità del popolo cinese e danese. Questo segna per Aarhus e Nanchino l'inizio di una serie di cooperazioni pragmatiche che saranno lanciate nei settori della cultura, dell'economia, del commercio e del mantenimento della pace, secondo l'Ufficio informazioni del Governo Popolare Municipale di Nanchino.

Gli artisti cinesi e danesi lavoreranno insieme per raccontare al mondo quanto accaduto a Nanchino

Dal dicembre 1937 al marzo 1938, Bernhard Arp Sindberg, che aveva circa vent'anni, lavorò presso la fabbrica di cemento Jiangnan di Nanchino. Per 106 giorni, Sindberg fornì rifugio e assistenza ai rifugiati cinesi. All'epoca, i cinesi lo elogiarono per aver "agito coraggiosamente per una giusta causa" e lo nominarono "Amico della Cina". Il gesto virtuoso di Sindberg è a poco a poco diventata leggenda ed è ampiamente conosciuta sia in Cina che in Danimarca. Questa storia straordinaria è il materiale più vivido di questa statua e di questa mostra speciale.

La statua di "Sindberg" apre le sue braccia, e mostra il senso di fraternità e di dedizione di Sindberg durante la Seconda Guerra Mondiale. Il "Gate of Hope" (La porta della speranza) creata dall'artista danese Lene Desmentik completa le statue dei personaggi ed è un simbolo di speranza e futuro. Essa rafforza ulteriormente l'incomparabile rapporto tra le due città e trasmette al popolo cinese e danese la speranza di amicizia e una bellissima immagine di pace. Inoltre, il basamento della statua ha una "piastrella" dalla forma speciale simbolo dello spirito eroico di inflessibilità.

Uno dei progettisti, Shang Rong, proveniente dall'Istituto di Scultura e Arte dell'Università di Nanchino ha dichiarato "Nanchino è anche il posto dove io e Fu Licheng siamo cresciuti. Alimentati dalla linfa di questa città, siamo onorati di aver avuto questa opportunità, che possiede un city brand profondo, di raccontare al mondo questa bellissima storia di Nanchino.

"Costruire insieme la Pace": per contribuire alla pace e all'amicizia tra Cina e Danimarca

"È evidente la grande importanza che Bernhard Arp Sindberg ha avuto per Nanchino e per tutta la Cina. Ci ricorda infatti che basta una sola persona per fare la differenza." La Regina Margherita II di Danimarca ha tenuto un discorso durante la cerimonia di inaugurazione. Dopo la cerimonia, la Regina ha accettato il contratto di "Costruire insieme la Pace" presentato dal rappresentante dei mattoni del muro di Nanchino.

Sui mattoni del muro sono state incise le parole "Jinling" e sono state stampate le iscrizioni. Su entrambi i lati di "Jinling", sono state dipinte rose viola e gialle che simboleggiano la pace e il coraggio. Questa combinazione unica tra il mattone del muro e i dipinti meticolosi trasmette al mondo la pace di Nanchino e il desiderio di approfondire l'amicizia e costruire una comunità che condivide un futuro per l'umanità.

L'Ambasciatore di Cina in Danimarca, Feng Tie ha affermato: "Sindberg ha salvato decine di migliaia di vite di cinesi. Il popolo cinese lo apprezza, rispetta e ricorda sempre. Il suo eroico coraggio riflette un grande spirito umanitario. E la sua storia racconta di quanto la guerra sia crudele e quanto preziosa sia la pace. Mi auguro che la statua possa diventare il simbolo dell'amicizia che unisce il popolo cinese e quello danese."

L'"Eroe di Nanchino", Per sempre "Amico della Cina"

Lo stesso giorno è stata inaugurata presso la Dokk1 Library di Aarhus la straordinaria mostra "Sindberg: l'"Eroe di Nanchino" di Danimarca". La mostra si divide in due parti. La prima parte guarda al passato dei 106 giorni di Sindberg passati a Nanchino, e mostra il suo senso fraterno e il suo coraggio nell'aiutare i poveri. La seconda parte, "Oggi a Nanchino", permette alle persone di Aarhus di vedere la nuova antica capitale. L'entusiasmo con cui è stata costruita la città innovativa incarnano il valore di ciò che Sindberg ha fatto 82 anni fa.

"Se 80 anni fa, grazie al senso di giustizia di Sindberg, il destino della Danimarca e di Nanchino si sono uniti, oggi, 80 anni dopo, il rapporto tra la Cina e la Danimarca è costantemente portato ad un nuovo livello attraverso il processo di costruzione di una comunità che condivida un futuro per l'umanità." Si tratta di uno scambio culturale ed educativo amichevole e di una cooperazione industriale paritaria." ha affermato He Mingsheng, storico danese esperto della Seconda Guerra Mondiale.

Il tempo vola, oggi Nanchino nella nuova era si muove con la fiducia e la sicurezza della bellissima capitale antica, sulla strada dell'innovazione e della creatività, usando il proprio metodo per accorciare la distanza tra l'antica capitale orientale e il regno delle fiabe del nord Europa, ed ereditare la profonda amicizia tra il popolo cinese e danese.

"Bernhard Arp Sindberg (1911-1983) nacque ad Aarhus, Danimarca. Dal dicembre 1937 al marzo 1938, Sindberg partecipò alla creazione del campo profughi della fabbrica di cemento di Jiangnan di Nanchino, in Cina, e salvò i rifugiati. I cinesi non dimenticheranno mai lo spirito umanitario e l'atto di coraggio. Donato dal Governo Popolare Municipale di Nanchino e dal Centro Culturale Cinese di Copenhagen Agosto 2019."

Questa è un'iscrizione che si trova sul basamento della statua, incisa sia in cinese che in danese. Nanchino ha un legame di sangue con Aarhus grazie a lui. Lo spirito umanitario di Sindberg risplenderà per sempre nelle stelle dell'umanità.

 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza