cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 03:31
Temi caldi

Siria: 900mila bambini lavorano in Turchia, 300mila hanno meno di 14 anni

02 settembre 2014 | 10.17
LETTURA: 2 minuti

Ankara, 2 set. - (Adnkronos/Aki) - E' boom di lavoro minorile in Turchia, dove il crescente numero di rifugiati siriani fa sì che anche i più piccoli, in età scolare, rinuncino all'istruzione per contribuire economicamente al sostegno della propria famiglia in fuga dalla guerra. Stime ufficiali parlano di almeno 900mila bambini lavoratori in Turchia, dei quali circa 300mila ha un'età compresa tra i sei e i 14 anni. ''I bambini che lavorano per le strade non sono inclusi in queste statistiche, ad esempio i bambini che vendono acqua, fazzoletti o chiedono l'elemosina'', spiega Hakan Acar, esperto di diritti infantili presso l'Università di Kocaeli. Secondo l'Unicef, un bambino siriano rifugiato in Turchia su dieci lavora in agricoltura, nei ristoranti o nei negozi, come venditore ambulante o chiedendo l'elemosina.

Dati dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, l'Unhcr, parlano di almeno circa mezzo milione di bambini tra i rifugiati siriani in Turchia. Circa il 60 per cento di coloro che vivono nei campi profughi e il 73 per cento fuori dai campi è iscritto a scuola, ma non la frequenta. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza