cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:29
Temi caldi

Siria: attivisti, 334 morti di torture in carcere a maggio

02 giugno 2014 | 17.29
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Almeno 334 persone sono state torturate fino alla morte nelle carceri siriane nel solo mese di maggio. E' il dato diffuso dagli attivisti della Rete siriana per i diritti umani, secondo i quali tra le vittime della tortura del regime c'e' anche una ragazza di 17 anni, Nimet al-Kaidiri. Secondo gli attivisti, la maggior parte dei casi di tortura riguarda prigioni gestite dal regime, ma non mancano alcuni casi che si sono verificati in centri di detenzione allestiti nel nord della Siria dai curdi del Partito dell'Unione democratica (Pyd).

Secondo il rapporto della Rete siriana per i diritti umani, la tortura e' una pratica a cui il regime fa ricorso "sistematicamente" contro i suoi oppositori, nonostante sia riconosciuta come crimine contro l'umanita' dai trattati internazionali. Secondo dati delle Nazioni Unite, oltre 100mila persone sono state uccise in Siria in piu' di tre anni di guerra civile. Si contano inoltre 6,5 milioni di profughi, due milioni dei quali sono registrati in Turchia, Libano, Giordania e Iraq.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza