cerca CERCA
Venerdì 24 Settembre 2021
Aggiornato: 21:09
Temi caldi

Siria, la soluzione di Erdogan per i profughi: "Ricollocati in una nuova città"

05 marzo 2016 | 12.52
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan (Fotogramma)

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha suggerito la creazione di una nuova città nel nord della Siria per ospitare milioni di profughi in fuga dalla guerra. In un discorso pronunciato ieri sera a Istanbul, Erdogan ha proposto di costruire la città vicino al confine con la Turchia e ha spiegato di aver discusso dell'idea con il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama e di aver "anche definito la coordinate, anche se non si è ancora arrivati all'attuazione".

Assad promette amnistia a chi depone armi, farò rispettare la tregua in Siria

"Qual è la formula? - ha affermato il presidente turco, citato dall'agenzia Anadolu - Costruiamo una città nel nord della Siria" su un'area di 4.500 chilometri quadrati. Le sue infrastrutture dovrebbero essere realizzate dalla comunità internazionale. I rifugiati siriani sarebbero "ricollocati" nel nuovo insediamento, secondo l'idea di Erdogan, il quale ha assicurato che potrebbe trattarsi di una città comparabile ad alcuni dei più grandi centri urbani degli Stati Uniti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza