cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:49
Temi caldi

Siria, la tregua è entrata in vigore

12 settembre 2016 | 18.55
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

E' entrata ufficialmente in vigore la tregua concordata per la Siria dagli Stati Uniti e dalla Russia. Lo ha annunciato il ministero della Difesa russo, che ha chiesto all'Esercito libero siriano di non combattere più contro le unità curde nel rispetto del cessate il fuoco. La tregua resterà in vigore per sette giorni e, come annunciato da Mosca, la sua applicazione sarà monitorata con l'uso di droni.

Il ministero della Difesa russo ha quindi precisato che continueranno i raid aerei contro i jihadisti del sedicente Stato Islamico (Is) e contro i miliziani legati ad al-Qaeda. Verrà inoltre allestito un centro per coordinare le azioni di Mosca e Washington nella lotta al terrorismo in Siria.

''In base agli accordi, la fine delle ostilità nell'intero territorio della Repubblica araba siriana riprende oggi, iniziando alle 19 ora di Mosca. Da parte russa sono state completate tutte le operazioni necessarie per l'entrata in vigore'' della tregua, ha spiegato in conferenza stampa il generale Sergey Rudskoy, comandante del Dipartimento operativo dello Stato Maggiore dell'esercito russo.

Rudskoy ha quindi detto che la Russia ha ''tutte le capacità necessarie'' a monitorare il cessate il fuoco in Siria. Il generale ha poi spiegato che verranno fornite ai giornalisti tutte le informazioni sulla tregua in modo che possano avere ''una visione oggettiva della situazione reale''. Verranno inoltre ripristinati i contatti tra il Centro russo per la riconciliazione in Siria e il gruppo di monitoraggio Usa ad Amman, in Giordania.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza